Giornata mondiale diabete. L’AGD Cosenza organizza giornate rivolte alle famiglie

Letture: 775


COMUNICATO STAMPA – Giornata mondiale diabete. La prevenzione nei borghi e in ospedale L’AGD Cosenza organizza giornate rivolte alle famiglie

In occasione della Giornata mondiale del diabete, che si celebra il 14 novembre, a Cosenza e provincia, sono in programma tre giorni dedicati alla prevenzione e rivolti a tutta la famiglia promossi dall’AGD (Associazione Giovani Diabetici) Cosenza dal 15 al 17 novembre.

Inoltre l’Unità operativa di Malattie Endocrine e del Ricambio dell’Azienda ospedaliera di Cosenza effettuerà uno screening gratuito della glicemia, dalle 9 alle 17 del 14 novembre. Ai cittadini saranno fornite informazioni utili su alimentazione e pratica sportiva. L’invito è rivolto soprattutto alle categorie a rischio ovvero persone con familiarità con diabete mellito o con rischio cardiovascolare.

L’AGD ha organizzato i tre eventi a Scigliano, Rose e San Sosti per porre l’attenzione sull’importanza di seguire un corretto stile di vita e di svolgere attività fisica, sulla necessità di svolgere controlli periodici e di prestare attenzione ai campanelli d’allarme (tanta sete, tanta urina e dimagrimento rapido).  “Abbiamo scelto questi borghi perché i centri periferici sono sempre quelli meno coinvolti nelle iniziative di prevenzione – ha dichiarato la presidente dell’associazione Elvira Maddaloniil nostro intento è raggiungere più persone possibili soprattutto se lontane dall’area urbana”. A Scigliano venerdì 15 dicembre è previsto alle 9.30 un incontro con gli alunni dell’Istituto comprensivo. Vita Cupertino, pediatra referente promozione della salute dell’Asp (Azienda sanitaria provinciale) di Cosenza, interverrà su “Per una sana alimentazione fai scelte furbe” mentre Francesca Faggiano, responsabile ambulatorio della transizione dell’Asp Cosenza si soffermerà su “Le complicanze del diabete: come prevenirle”. A Rose sabato 16 novembre è in programma un incontro con i cittadini alle 9.30 nell’anfiteatro comunale. Francesca Faggiano relazionerà su “La prevenzione: il ruolo dell’alimentazione mediterranea ed esercizio fisico”. Infine domenica 17 novembre l’incontro è alle 10 nella sede del Comune di San Sosti. Ci sarà Ida Rosanna Talarico che terrà una relazione sul tema “Diabete e gravidanza. Stato dell’arte e prevenzione”. Tutti gli appuntamenti informativi, ai quali parteciperanno medici dell’Azienda sanitaria provinciale e dell’Azienda ospedaliera oltre a rappresentanti istituzionali e dell’associazione, saranno caratterizzati dal monitoraggio glicemico dalle 9 alle 12 nelle piazze a cura della Croce Rossa Italiana e da una passeggiata nei borghi.

Secondo i dati Istat 2016, in Italia, sono oltre 3 milioni le persone affette da diabete, il 5,3% dell’intera popolazione. Valori più elevati della media si evidenziano in Calabria dove cresce anche l’obesità infantile. La rete calabrese dei pediatri sta seguendo più di 800 bambini e ragazzi, nella fascia 0 – 14 anni, con diabete tipo 1. Ogni anno si registrano 50 nuovi casi in Calabria. In Italia sono, invece, 20 mila i minori con DM1. La Calabria, dopo la Sardegna, ha il più alto tasso di incidenza. Numeri che fanno riflettere anche alla luce dell’impatto sociale che questa patologia ha sia sul sistema sanitario nazionale, come problema di salute pubblica, che sulle persone e sui loro familiari.