Francesco Sireno trionfa nel campionato regionale di Motocross

Il giovane pilota bisignanese al primo posto. Ma in dubbio la stagione 2018: "Spero di trovare dei piccoli contributi sul territorio per poter preparare la nuova stagione agonistica"

francesco_sireno_motocross_1 Francesco Sireno trionfa nel campionato regionale di Motocross
E’ stata una stagione di successo per il bisignanese Francesco Sireno, giovane promessa del motocross italiano. Ha difatti concluso al primo posto il campionato regionale MX e conquistato il “Trofeo Challenge” nella cat.125 nazionale. “Nonostante ciò non sono mancati i momenti di difficoltà e di crisi psicologica ma comunque sono riuscito a raggiungere un obiettivo che mi ero prefissato da diverso tempo”, dichiara Francesco.

classifica_mx_125_nazionale_calabria Francesco Sireno trionfa nel campionato regionale di Motocross
Classifica Trofeo Challenge 2017 – categoria MX 125 Nazionali

Al termine della stagione agonistica 2017 che ha visto anche la convocazione al “Trofeo delle regioni junior” Francesco ha voluto ringrazio tutti coloro che hanno creduto nelle sue abilità e in particolar modo la M.a.c concessionaria Ktm di Vibo Valentia.

Nonostante la soddisfazione per i successi ottenuti nella stagione appena trascorsa, il futuro è però incerto a causa dei costi che si devono sostenere quando si raggiungono importanti livelli, così l’appello del pilota bisignanese: “Per diversi motivi, età inclusa in quanto dovrei passare sulla moto di cilindrata superiore “250 4T”, non so ancora se nel 2018 correrò. Spero di riuscire a trovare un supporto da parte delle aziende e dalle attività del mio territorio al fine di poter avere un contributo economico per avviare la preparazione alla prossima stagione agonistica”. 

Ci uniamo all’appello del pilota, e siamo sicuri che istituzioni e altre realtà del territorio crederanno nei sacrifici e nell’impegno di Francesco e che potrà così continuare a mettersi in luce e ad ottenere brillanti risultati anche nel nuovo anno che sta per iniziare.

Questo slideshow richiede JavaScript.

.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here