Forza Italia-La Calabria che vuoi chiede le dimissioni del Sindaco

Letture: 5745
R&B Sport


Il partito Forza Italia/La Calabria che vuoi di Bisignano, riunitosi questa sera e convocando una conferenza stampa, ha chiesto le dimissioni del sindaco di Bisignano, Francesco Lo Giudice.
Dopo aver sfiduciato gli assessori della maggioranza, il sindaco ha infatti riconfermato Graziano Fusaro (come vice sindaco), Lucantonio Nicoletti, Ornella Gallo, Pierfrancesco Balestrieri e Gina Amodio senza però al momento, conferire loro una delega.

Per Francesco Chiaravalle, segretario del movimento politico, é “doveroso intervenire nel giorno in cui il primo cittadino riconferma gli assessorati che erano stati sfiduciati una settimana fa, ma senza conferire le deleghe, per il semplice fatto di convocare la giunta e poter deliberare”.

Già nei giorni scorsi, il circolo politico locale “Forza Italia – La Calabria che vuoi” chiedeva al sindaco di avere maggiori informazioni sulla situazione anomala dell’amministrazione e sulla revoca degli assessorati. “Una situazione – dice Chiaravalle – “che provoca conseguenze e disagi ai cittadini di Bisignano. E nonostante ciò, il Sindaco si prende il lusso di presenziare a manifestazioni a Roma. E’ la prima volta che a Bisignano vengono nominati gli assessori senza assegnare loro una delega. Il sindaco dovrebbe riconoscere di aver fallito nel suo operato e di non avere le capacità necessarie per svolgere il suo ruolo. Per questo motivo chiediamo le dimissioni al Sindaco e ancor prima ai suoi assessori per la mortificazione che hanno ricevuto in questi giorni”. Secondo il segretario del partito, il Sindaco sarebbe appoggiato dal Partito Democratico e in tal proposito, sempre Chiaravalle, si toglie qualche “sassolino dalle scarpe”, attaccando anche l’ex segretario locale del PD, Italo Fucile: (della serie “a volte ritornano”) che si permette il lusso di giudicare ciò che dice il sottoscritto; ma sarei curioso di capire che giudizio da al SUO sindaco e soprattutto al suo partito che da due anni disamministra la città” – conclude Chiaravalle.

Alla Conferenza è intervenuto anche Marcello Ritacco, coordinatore locale per Forza Italia, daccordo con la richiesta delle dimissioni di Lo Giudice in quanto: “un Sindaco che tenta un rimpasto di giunta e non riesce, riconfermando di fatto gli stessi assessorati, significa che non ha il polso per svolgere il ruolo di Sindaco e quindi deve dimettersi. Un buon Sindaco è a tutti gli effetti un padre di famiglia” – dice Ritacco – “e il Sindaco Lo Giudice, con quest’ultima mossa, ha dimostrato nuovamente di non esserlo”.

Chieste con forza, dunque, le dimissioni della maggioranza e della stessa opinione anche Pino Polverazzi, presidente de La Calabria che vuoi, che commenta: “Dall’energia doveva uscire il cambiamento e n’è uscita una frittata, per giunta venuta male!”.

Polverazzi, Chiaravalle e Ritacco ci tengono a ricordare inoltre che proprio qualche giorno fa, insieme all’associazione per le Vittime della strada di Bisignano, è stato chiesto alla provincia di occuparsi della situazione delle strade nel territorio, ormai ridotte al collasso.