Fogna rotta, proteste a Santa Croce

Letture: 5051

Una situazione incresciosa si verifica da qualche settimana nella parte superiore del quartiere di “Santa Croce”, con i cittadini che hanno perso, a buon ragione, la pazienza. Motivo di disturbo è una fognatura rotta, o comunque spaccata forse dal peso dei mezzi pesanti, che è scesa per strada lasciando nell’aria e nell’abitato la puzza nauseabonda. E’ dal 29 ottobre si verifica questo increscioso fastidio, e sembra di essere, con le dovute proporzioni, in una piccola “Muccone”, dove i cittadini ancora lamentano i cattivi odori emessi dal depuratore. A Santa Croce, invece, la rottura di questa fogna è arrivata in un centro largamente più abitato, ma spesso ignorato…

Nel circondario si possono vedere benissimo addirittura un serbatoio, molte villette a schiera, una tipografia, e un agglomerato di case popolari. La zona, per altro, è anche abbastanza trafficata, in quanto è l’unico collegamento diretto con la città di Acri, e molti lavoratori ogni mattina sono costretti ad attraversare la zona sopportando a malincuore il fetore. Dal 29 ottobre l’odore sta attraversato pian piano la carreggiata, lasciando i cittadini attoniti e allo stesso tempo impotenti. I bisignanesi della zona, prontamente, hanno segnalato questo disservizio al municipio di Collina Castello, dopo aver addirittura faticato, a loro dire, nel trovare le persone preposte a tutto ciò. Arrivati a destinazione, i cittadini hanno esposto il loro problema e lamentano ora una totale empasse, con la segnalazione rimasta soltanto sulla carta di qualche dipendente comunale. Urgono ora necessari provvedimenti, per non peggiorare ulteriormente la situazione e non creare ulteriori fastidi.

Massimo Maneggio