Fatto ad arte: Una buona pratica di agricoltura sociale

745

Nel bellissimo chiostro della chiesa di San Domenico di Cosenza, La cooperativa sociale L’Arco ed il Museo del Gusto, oggi hanno presentato, alla stampa e alla comunità Cosentina, “Benessere in Fattoria” il progetto finalizzato al reinserimento socio-lavorativo di soggetti svantaggiati .

Il progetto è stato realizzato a Decollatura (CZ), in Località Adami: si tratta di una struttura con tre serre adibite a fungaia e un grande orto coltivato su un terreno di 40.000 metri quadrati, metà dei quali concessi in comodato dal Comune di Decollatura.

‘”Benessere in Fattoria” – afferma Aurora Mastrandrea, coordinatrice del progetto, – e’ finalizzato alla riabilitazione socio-lavorativa dei disabili psichici mediante attività didattiche accompagnate da iniziative operative, lezioni tecniche di agricoltura, in modo da incoraggiare concrete possibilità di avvio al lavoro, anche con il coinvolgimento di aziende agricole già operanti nel settore”. Per Annamaria Cardamone “ La possibilità di dar vita ad una realtà in cui fossero valorizzate le energie lavorative e sociali dei soggetti svantaggiati, si è concretizzata in modo da dotare Decollatura di un luogo di aggregazione socio culturale che continuerà a crescere, sostenuto dalla voglia di riscatto dei ragazzi e dal sostegno dei partners”

Presente Antonio Lucchino, responsabile CSM del Reventino, gli ospiti sono stati condotti a gustare i prodotti del “paniere del Reventino” frutto del lavoro dei ragazzi che animano il progetto “Benessere in Fattoria” preparati con la collaborazione del Museo del Gusto.