Fase 2, modello ufficiale per autocertificazione spostamenti dal 4 Maggio

Letture: 2745
R&B Sport

Pubblicato sul sito del Viminale il modello ufficiale per autocertificazione spostamenti dal 4 Maggio.

Il modello di autocertificazione servirà infatti anche dopo il 4 maggio e probabilmente fino al 18 maggio per giustificare i propri spostamenti.

Non serve averlo con sè quando si sta facendo attività motoria o sportiva. Servirà però per quando ci si sposta in auto o con altro mezzo per raggiungere il luogo o l’impianto dove si svolgerà l’attività motoria o sportiva. In questo caso la motivazione dello spostamento in auto sarà “situazione di necessità” e si preciserà infondo che ci si reca al luogo dove si svolgerà attività.

Il nuovo Dpcm annunciato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha modificato le fattispecie per le quali sarà possibile uscire di casa, introducendo la possibilità di far visita ai propri congiunti.

E’ necessario quindi scaricare, stampare e compilare la nuova autocertificazione. Rispetto alle norme precedenti, sono giustificabili le visite ai congiunti, nel caso dei Comuni, e il ritorno al proprio domicilio o residenza nel caso di spostamento tra Regioni. Oltre agli spostamenti tra i comuni e sarà valido il motivo di far visita ai propri familiari, sarà infatti concesso anche il ritorno al proprio domicilio o residenza in una diversa regione. Questo vuol dire che le tante persone rimaste lontane nell’arco dei mesi di lockdown avranno la possibilità di far ritorno a casa.

Quest’ultima una misura è diversa per la Regione Calabria er via dell’ordinanza emanata nei giorni scorsi dalla Presidente della regione Calabria Jole Santelli, che permette il ritorno nella propria regione solo in caso di residenza e previa comunicazione.

Dove scaricare la nuova autocertificazione

Il nuovo modello di autocertificazione che dovrà essere utilizzato a partire dal 4 maggio è stato pubblicato sul sito del ministero. Ed è disponibile per il download al seguente link:

Scarica: Modello Autocertificazione Fase 2 (formato PDF)

Gli spostamenti potranno avvenire quindi, solo se motivati da esigenze lavorative, per “stato di necessità“, precisata poi nelle dichiarazioni, ad esempio fare spese. Su questo punto specifichiamo che è possibile farlo anche in Comune diverso non solo per trovare prodotti che nel proprio Comune non si trovano, ma anche solo se fuori Comune si trovano prezzi o condizioni più favorevoli. Tra i motivi “di necessità” anche l’andare a trovare i congiunti. Non occorre indicare il nome del congiunto. Le persone conviventi possono andare insieme in auto a trovare i congiunti.

La motivazione “assoluta urgenza” è quella necessaria per uscire dai confini della Regione.

L’autocertificazione dovrà essere mostrata anche nelle stazioni (dove i passeggeri saranno sottoposti a termoscanner) e negli aeroporti delle aree a contenimento rafforzato.

Ricordiamo che in nessun caso, le persone sottoposte a quarantena o positive al virus sono autorizzate a spostarsi