Ennesima scossa di terremoto tra Cosenza e Potenza

1168

E’ ormai allarme tra le popolazioni di Calabria e Basilicata, due scosse sismiche ravvicinate sono state avvertite dalla popolazione nelle province di Cosenza e Potenza, anche questa mattina, dopo le scosse registrate anche durante la giornata di ieri. L’ epicentro è stato lo stesso di ieri mattina, cioè tra i comuni di Mormanno e Laino Castello, in provincia di Cosenza, e Rotonda, in provincia di Potenza.

Dalle verifiche effettuate dalla sala situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano danni a persone o cose.

La scossa di terremoto, verificatasi ieri mattina era di magnitudo 2.6 della scala Richter è stata registrata dai sismografi dell’Istituto Nazionale di geofisica e vulcanologia (INGV) ed avvenuta ad una profondità di 8.9 km. L’epicentro è stato individuato alle coordinate 39.917°N, 16.011°E. Da settembre 2010 ad oggi l’area del massiccio che segna il confine tra le due regioni – come ha rilevato recentemente l’ Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia – è stata interessata da oltre 500 terremoti (517 registrati con l’ultimo episodio della tarda serata di ieri magnitudo 3,2).

L’evento è tenuto sotto controllo dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile, che sta monitorando il fenomeno tellurico.