Emergenza Rossano, la popolazione è in ginocchio

Letture: 1380
R&B Sport

alluvione-rossano

“Le popolazioni della costa jonica cosentina sono in ginocchio, ma vogliono reagire con tutte le proprie forze per rialzarsi ed uscire in fretta da questa nuova emergenza”. Lo ha detto il presidente della Regione, Mario Oliverio, dopo aver preso visione, recandosi direttamente nell’area jonica cosentina.

Da quanto si apprende da fonti di palazzo Chigi, il presidente del Consiglio, Renzi, è in contatto costante con il presidente della regione Calabria. La presidenza del Consiglio segue attraverso l’unità di missione Italia sicura, il ministero dell’Ambiente e il Dipartimento della Protezione Civile gli sviluppi della situazione. “Occorre –ha detto Oliverio- attivare subito strumenti ed interventi rapidi, che servano a dare una prima, concreta risposta alla grave situazione che si è venuta a determinare a seguito del nubifragio che si è abbattuto sulla nostra regione. In tal senso voglio ringraziare il premier Matteo Renzi che è stato tra i primi rappresentanti dello Stato ad interessarsi alla nostra situazione e a contattarmi telefonicamente per esprimere, tramite il sottoscritto, la propria vicinanza alla Calabria e alle popolazioni colpite e per manifestare tutta la propria disponibilità e il sostegno del governo in questo momento di grave difficoltà”.

Intanto partono le iniziative di solidarietà per aiutare le popolazioni colpite del nubifragio. Gli “angeli del fango” calabresi si sono subito organizzati, anche da Reggio Calabria: “ci vediamo lì per recarci a Rossano, vogliamo dare una fattiva mano di aiuto alla popolazione colpita in queste ore dall’alluvione. Più siamo più aiuto portiamo”.

E oggi in molti comuni della regione verrà attivato un punto di raccolta per i beni di prima necessità da portare a Rossano e Corigliano. A Bisignano, il punto di raccolta sarà presso il Viale Roma dalle 9.30 di questa mattina.