Ecodistretto, “Riparti Bisignano” vuole il consiglio

Letture: 2403

Oggetto: richiesta convocazione consiglio comunale con seduta straordinaria ai sensi dello Statuto e del Regolamento Comunale Città di Bisignano

Premesso

  • Che in data 30 Marzo u.s, presso la residenza municipale si è tenuto un incontro organizzato dal Sindaco e dai consiglieri della maggioranza con il Commissario dell’Autorità Rifiuti e Risorse idriche della Calabria, Ing. Bruno Gualtieri, invitando solo qualche esponente delle organizzazioni agricole e associazioni ambientaliste per discutere della realizzazione di un eco-distretto con una capacità di lavorazione di diverse decine di migliaia di tonnellate annue di rifiuti urbani da localizzare nel nostro territorio su un’area di circa 9 ettari individuata presso località Macchia Tavola;
  • che nonostante tali materie rientrino nelle competenze del consiglio comunale, il Sindaco non ha inteso invitare a tale riunione i consiglieri dell’opposizione;
  • che tale comportamento denota una visione molto personalistica ed autoritaria nella gestione e nelle scelte importanti per il nostro territorio, oltre a rappresentare uno sgarbo istituzionale molto grave, non tenendo conto che l’opposizione consiliare rappresenta una parte considerevole di cittadini del nostro comune;
  • che numerosi cittadini hanno manifestato un forte interesse affinché sia fatta chiarezza sullo stato di attuazione di tale proposta da parte di questa Amministrazione comunale, posto che per tanti anni Bisignano ha intrapreso battaglie a difesa del territorio riuscendo ad evitare finora la localizzazione nel proprio territorio di una piattaforma per rifiuti;
  • che nel recente passato il nostro territorio è stato fortemente segnato da accadimenti che hanno messo a rischio l’ambiente, la salute dei cittadini e la riconoscibilità della qualità delle numerose produzioni agricole d’eccellenza;

Considerato

  • che, proprio a seguito di tali minacce al territorio e della ferma volontà dei cittadini, manifestata attraverso svariate e partecipate iniziative promosse dalle Associazioni Ambientaliste e non solo, di garantire la tutela del nostro territorio da qualsiasi situazione, anche potenzialmente, dannosa per l’ambiente, è stato modificato l’art 9 dello Statuto comunale della città di Bisignano, approvato all’unanimità di tutto il consiglio comunale, incluso il Sindaco Francesco Fucile, allora consigliere comunale d’opposizione, che oggi quindi recita:

Il comune di Bisignano non intende accogliere, né per il presente, né per il futuro, su proprio territorio, nessun tipo d’impianto per il trattamento dei rifiuti di qualunque tipo, principalmente quelli industriali, o per il trattamento di sostanze inquinanti o anche solo potenzialmente inquinanti, ad esclusione dei reflui comunali, poiché la vocazione principale del proprio territorio e la sua peculiarità sono prettamente agricole e sito di rinomate e pregiate produzioni ortofrutticole, nonché di allevamenti zootecnici

  • che per gli argomenti sopra esposti è necessario che l’Amministrazione riferisca sullo stato dell’arte e su eventuali impegni eventualmente presi o su qualsivoglia interlocuzione formale e informale ad oggi avvenuta tra gli uffici regionali competenti (Autorità Rifiuti e Risorse idriche della Calabria) e l’Amministrazione comunale di Bisignano, portandole a conoscenza di tutta la comunità;

i sottoscritti: Andrea Algieri, Veronique Capalbo, Francesca Pirillo, Sandro Tullio Vilardi nella loro qualità di consiglieri di opposizione del Consiglio comunale di Bisignano,

Chiedono

la convocazione straordinaria del consiglio comunale per la trattazione in forma aperta e pubblica della conseguente questione di rilevante interesse da porre all’ordine del giorno:

  • Stato di attuazione dell’Eco-Distretto: localizzazione e descrizione del trattamento dei rifiuti previsto e relative determinazioni dell’Amministrazione comunale.

Al fine di consentire ai consiglieri comunali di espletare il proprio mandato amministrativo di indirizzo e controllo, i sottoscritti consiglieri chiedono, inoltre, che gli atti che riguardano il punto all’OdG proposto, siano messi a disposizione degli stessi nei tempi e nei modi previsti dalla legge, dallo Statuto e dal Regolamento comunale di Bisignano.

Bisignano lì 11.04.2023

Distinti saluti

 F.to I consiglieri Comunali

Andrea Algieri

Veronique Capalbo

Francesca Pirillo

Sandro Tullio Vilardi