Depurazione: Il Sindaco chiarisce la situazione

sindaco-umile-bisignano Depurazione: Il Sindaco chiarisce la situazione

Il sindaco, Umile Bisignano, interviene sulla gestione del depuratore pubblico-privato di contrada Moccone ed è la prima volta che lo fa dopo la sua rielezione del maggio scorso. Il sindaco, pur ribadendo i contrasti fra amministrazione e Consuleco, vuole precisare che la sua amministrazione, continua ad essere “orientata verso questa gestione, quella della Consuleco che ormai da anni gestisce la depurazione in città”. Questo anche perchè, precisa il sindaco, “l’azienda ha messo in atto una serie di misure ed accorgimenti che hanno placato i contrasti con la popolazione della zona”. Naturalmente, il primo cittadino ci tiene a precisare che “ci sono da chiarire ancora alcuni aspetti che riguardano sopratutto il canone dovuto al comune che oggi ammonta ad oltre 300 mila euro”.

In questo senso le trattative sono in corso, portate avanti dai legali di entrambe le parti e, in ogni caso “solo ed esclusivamente con la Consuleco e non con altre società anche perchè, in questi ultimi tempi si registra una inversione di tendenza rispetto al passato, anche nei rapporti con l’ente”. L’intervento del sindaco va a chiarire la posizione della sua amministrazione e nel contempo smentisce le indiscrezioni che erano trapelate su colloqui informali ed incontri preliminari, fra amministratori ed una grossa azienda di Verona che opera nel campo della depurazione.

La Consuleco gestisce un impianto per la depurazione pubblica e privata all’avanguardia. Sul territorio è una delle aziende che assicura maggiore occupazione con oltre trenta dipendenti. Nonostante alcuni momenti di tensione con la popolazione della zona ed anche con l’ente Comune, l’azienda ha dimostrato di essere in regola, forte dei numerosi controlli effettuati anche dall’Arpacal, facendo così fronte anche a provvedimenti di chiusura che negli anni sono stati notificati.

Ora, con questa dichiarazione del sindaco si chiariscono le posizioni e si avvia un confronto che probabilmente porterà a più proficui e sereni rapporti dai quali beneficerà certo il territorio.

Rino Giovinco
su: Gazzetta del Sud

3 Commenti

  1. Con un piede di qua e un altro di la!
    L’Umilissimo è (ormai fuor di dubbio) paragonabile a una vecchia volpe che sa fregare le galline al gurdiano e senza nemmeno passare dalla porta del pollaio.

  2. In questi giorni provi a chiederlo al Signor Perrone (l’oculista che vuole vederci chiaro) Le parlerà di guardiani e di galline, ma la volpe è sempre la stessa anche se la sua coda ha preso fuoco. Saluti lieti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here