De Magistris: “Se il Coronavirus fosse partito dal Sud ci avrebbero sparato a vista”

Letture: 2720

Il sindaco di Napoli Luigi De Magistris è intervenuto sull’emergenza Coronavirus in Italia. Nel corso di una intervista a Radio Crc il primo cittadino partenopeo ha dichiarato:

“Immaginate se questo virus, invece di partire dalla Lombardia, fosse partito dalla Campania: il primo decreto sarebbe stato quello di sparare a vista qualsiasi meridionale” ha detto De Magistris.

 

“Mi auguro che un domani potremmo raccontare la storia che siamo stati infettati da altri, ma che noi abbiamo contribuito alla cura“. Il revanscismo partenopeo di de Magistris poi cede il passo a un ragionamento sulla situazione dell’Italia. “Questo Paese – ha rilanciato sempre a radio Crc – o riscopre adesso un senso di equilibro sociale, umano, oppure vuol dire che non è un grande Paese”

Un parere anche sul nuovo farmaco risultato utile alla cura da Coronavirus: “Voglio ringraziare i tanti medici, quelli che sono rimasti, che insieme al personale sanitario, stanno facendo un lavoro incredibile, rischiando, ammalandosi, e questa notizia è davvero molto bella”.