L’acuta analisi di Pietro Mazzuca, da oggi disponibile ‘La rivoluzione dell’1%’

Letture: 3561

Nell’Italia che ha deciso di dare fiducia a partiti fortemente influenzati dal sovranismo, Pietro Mazzuca pubblica la sua tredicesima fatica letteraria: un saggio politico-economico che intende indagare a fondo le origini e le conseguenze di una crisi che stenta a lasciare il Bel Paese, una crisi che per quasi 10 anni ha messo in ginocchio l’Italia, auspicando delle soluzioni concrete.

La rivoluzione economica dell'1%_coverFront‘La rivoluzione dell’1%’ non vuole solo sottolineare come la maggior parte delle ricchezze mondiali siano in mano a pochissimi, ma anche raccontare quello che si tende a oscurare sui grandi temi del settore. Si parla del neoliberismo che secondo Mazzuca ha sprigionato tutto il proprio cinismo, incurante delle fasce deboli delle popolazioni, lasciando l’economia nelle mani del mercato sovrano. Con la mancanza dell’intermediazione di un potere politico sempre più fiacco e sottomesso alle regole dei mercati, va sempre più scomparendo la cosiddetta classe media, generando un’evidente polarizzazione che fa sì che i poveri siano sempre più poveri e i ricchi sempre più ricchi, con complicità anche dell’Euro. Alla rivoluzione economica dell’1%, già avvenuta, il Dott. Mazzuca ipotizza in quest’opera una controrivoluzione dei popoli sovrani, verso una nuova Norimberga per chi ha determinato l’attuale situazione e un riscatto di chi negli ultimi anni ha subito il giogo dei poteri finanziari. È nel vivo di questa controrivoluzione che si inserisce il saggio che spiega come gli stati sovrani siano la soluzione, in grado di stampare moneta. Insomma, si inserisce appieno nel contesto politico che stiamo attraversando.

Pietro Mazzuca nasce a Montalto Uffugo (CS) nel 1957. Nel 1980 si laurea all’Università degli studi di Firenze in di agraria/scienze forestali con una tesi sull’importanza delle casse rurali nei territori marginali di montagna. La prima pubblicazione avviene nel 1986 con ‘Stime a prezzo di macchiatico, nel bosco ceduo’. Pubblica successivamente altri 12 saggi, dal 1990 al 2018. L’ultima opera è pubblicata con Santelli Editore.

Il volume è già ordinabile in libreria e disponibile sullo store online della casa editrice sia in cartaceo che eBook.