Consulta cultura, la proposta per Santa Sofia d’Epiro

Letture: 1434

Riceviamo e pubblichiamo – MOZIONE DA PARTE DEL CONSIGLIERE COMUNALE ANTONIO PIZZI GIANNICE AI FINI DELLA COSTITUZIONE DI UNA CONSULTA CULTURA PER LA VALORIZZAZIONE, SVILUPPO E DIFESA DEL PATRIMONIO LOCALE IMMATERIALE E MATERIALE DI MINORANZA ALBANESE (ARBËRESHË) -COMUNE DI SANTA SOFIA D’EPIRO.

Negli ultimi 2 anni abbiamo assistito alla realizzazione di Graffiti/Murales nel centro storico del nostro Comune di cui si discute sull’opportunità, l’allocazione e la tematica, il tutto nell’ottica di una presunta rigenerazione urbana che su per giù ha avuto finora un costo di circa 54.000 €.

L’argomentazione è stata anche oggetto di discussione in Consiglio Comunale il 29/07/2022, in cui il sottoscritto ha contestato le scelte unilaterali dell’Amministrazione.
Durante i lavori consiliari, onde evitare nel futuro altre scelte discutibili e devastanti per la conservazione, la valorizzazione e lo sviluppo del patrimonio culturale immateriale e materiale della comunità, mi facevo portatore di una proposta che oggi ho formalizzato attraverso l’invio di una mozione con oggetto la costituzione di una Consulta per la Cultura di tutela Arbër, composta da esperti in materia. Consulta che sia di supporto nelle scelte future con pareri non vincolanti, ma che l’Amministrazione Comunale deve tenere in considerazione.
Allegata alla mozione ho anche redatto un Regolamento di Funzionamento ovviamente aperto alle modifiche e integrazioni.

Spero che nel prossimo Consiglio Comunale, i Sig.ri Colleghi Consiglieri vogliano discuterne e accogliere la proposta. Li esorto a prendere seriamente in considerazione la mozione in quanto è un arricchimento, un coinvolgimento e partecipazione di personalità contigue alla cultura italo-albanese locale.
Come minoranza e opposizione, dopo quella della Revisione dello Statuto Comunale, è la seconda Mozione che presento augurandomi che non sia un lavoro vano.

Consigliere Comunale
Antonio E. Pizzi Giannice