Crotone, il sogno è RealtA’ !!!

falcinelli.crotone.esulta.gol_.lazio_.2016.17.750x450-300x180 Crotone, il sogno è RealtA' !!! FB_IMG_14960034450832-238x300 Crotone, il sogno è RealtA' !!! FB_IMG_1496004390145-300x300 Crotone, il sogno è RealtA' !!!

— Massimiliano Aquino —

Ultima partita di campionato per la squadra di Nicola. Il match contro la Lazio chiude il campionato dei pitagorici nella prima storica stagione in Serie A. A novanta minuti dal termine del torneo, i giochi per la salvezza sono più che mai aperti. Il distacco dall’Empoli è di una sola lunghezza. La squadra calabrese ha due risultati su tre a disposizione per mantenere la categoria, qualora l’Empoli non ottenga i tre punti al Renzo Barbera. In caso di arrivo a pari punti – pareggio del Crotone e sconfitta per l’Empoli – infatti, gli scontri diretti premierebbero la squadra di Nicola, che manderebbe in Serie B la squadra Toscana. Allo stadio Ezio Scida, i supporters rossoblu proveranno a spingere la squadra di Nicola verso la nona vittoria in campionato. Indisponibili Stoian e Trotta.

Primo tempo – Prima occasione da rete per la Lazio al 10′ di gioco, con Immobile che servito in profondità, costringe Cordaz ad un provvidenziale intervento in calcio d’angolo. Il Crotone prova subito a reagire, e al 14′ colpisce con Nalini che non fallisce il cross in area di Rohden. Al 18′ Sampirisi favorisce l’intervento di Cordaz su un pericoloso cross di Milinkovic. Al 22′ sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Barberis, Falcinelli di testa trova il gol del raddoppio che manda in estasi i tifosi sugli spalti. Al 26′ Sampirisi atterra in area Patric e per il direttore di gara è calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Immobile che accorcia le marcature. Ancora un occasione da rete per la Lazio al 29′, con Immobile che viene fermato in area al momento del tiro. La squadra di Inzaghi inizia a ad attaccare a pieno organico. Al 36′ l’uno-due di Felipe Anderson e Murgia mettono i brividi alla difesa rossoblu che si salvano respingendo l’azione. Al 37′ Tonev calcia dalla distanza ma il tiro termina sul fondo. Al 39′ Felipe Andersona crossa in area per Murgia che colpisce di prima intenzione ma la palla non centra lo specchio della porta. Al 42′ Lazio in 10 per il secobdo cartellino giallo rimediato da Bastos. Termina dopo 1′ di recupero la prima frazione di gioco.

Secondo tempo – Il Crotone prova subito a chiudere il match, ma la squadra di Inzaghi difende con tutti i giocatori dietro la palla. Al 60′ di gico Nalini di testa manda il risultato sul 3 a 1. Al 61′ Ceccherini in scivolata respinge un tiro di Immobile. Squadre lunghissime in questo secondo tempo. Al 76′ tifosi in delirio per la rete del Palermo sull’Empoli. Al 95′ il direttore di gara fischia la fine dell’incontro. Per il Crotone inizia la festa dopo il ko dell’Empoli rimediato a Palermo. La straordinaria stagione dei calabresi termina 34 punti, 9 vittorie, 7 pareggi, 22 sconfitte, 34 reti segnate, 58 subite. Capocannoniere Diego Falcinelli con 13 marcature.

 

Precedenti – Nella partita di andata Immobile ha regalato i tre punti al 90′ alla squadra allenata da Simone Inzaghi.

Statistiche -. La sconfitta rimediata contro la Juventus ha interrotto la striscia positiva del Crotone, che aveva ottenuto ben 17 punti nelle ultime sette partite.

Crotone: Cordaz, Sampirisi, Ceccherini, Ferrari, Martella, Rohden, Crisetig, Barberis, Nalini (88′ Mesbah), Tonev (95′ Kotnik), Falcinelli. All. Nicola.

A disposizione: 5 Festa, 33 Viscovo, 3 Claiton, 23 Dussenne, 22 Rosi, 28 Capezzi, 42 Sulijc, 27 Acosty, 99 Simy.

Lazio: Strakosha, Bastos, Wallace (79′ Spizzichino), Radu, Biglia (69′ Crecco), Basta, Murgia, Milinkovic, Patric, F. Anderson (69′ Rossi), Immobile. All. S. Inzaghi.

A disposizione: 55 Vargic, 31 Adamonis, 3 De Vrij, 37 Cardoselli, 18 L. Alberto, 99 Mohamed, 5 Lombardi, 71 Tounkara.

Direttore di gara: Rocchi di Firenze

Stadio Ezio Scida – Crotone

Marcatori: 14′ Nalini (C) 22′ Falcinelli (C) 26′-R Immobile (L) 60′ Nalini (C)

Ammoniti: Falcinelli (C) Crisetig (C) Patric (L) Nalini (C) Biglia (L) Murgia (L)
Espulso Bastos (L)