Cronoscalata Luzzi-Sambucina 2014 ad ottobre

LUZZI La cronoscalata è stata, a quanto pare, spostata alla fine di ottobre. L’appuntamento più atteso dai luzzesi e non appassionati di motori, è stato posticipato al periodo dal 24 al 26 ottobre, da un’indiscrezione fatta trapelate dal manifesto ufficiale della competizione, organizzata dalla “Cosenza Corse”, dall’Aci-Sport e valevole anche per il trofeo dedicato a Silvio Molinaro. La diciannovesima edizione della Luzzi-Sambucina era stata annunciata nel programma “Luzzi Estate 2014”, stilato dall’amministrazione comunale, una ventina di giorni prima, precisamente nel periodo tra il 3 e il 5 ottobre. Bisognerà aspettare ancora ma la grossa delusione, per gli amanti dei motori, era già arrivata qualche mese fa, quando la tappa Luzzi-Sambucina non era stata inserita nel programma delle cronoscalate per il campionato italiano “Velocità Montagna”. Alla manche luzzese, infatti, è stata preferita la salita sul monte Elice, con la Calabria rappresentata nel campionato italiano 2014 soltanto dalla cronoscalata del Reventino, svoltasi nelle scorse settimane in terra lametina. La scelta, infatti, è stata discutibile poiché la tappa luzzese ha sempre portato un’ottima visibilità alla competizione nazionale e, inserire il percorso montuoso che porta fino alla Sambucina, rappresentava anche una bella sfida per i migliori piloti. Dalle 200 alle 300 iscrizioni, per ogni edizione, si sono registrate in quel di Luzzi, con campioni come Scola, Scaramozzino, Faggioli e altri che hanno sempre lottato con tenacia per arrivare primi nella cronoscalata cratense. Da aggiungere che la cronoscalata ha sempre diviso in due la cittadinanza luzzese, tra chi la ritiene soltanto uno spreco di soldi e uno stress inutile per la città, che in tre giorni è invasa dai piloti e dai loro team, contro chi considera la cronoscalata un evento importante, utile per creare anche turismo e commercio sul territorio. Proprio per questo, c’è un dato che conferma la buona riuscita dell’evento 2013: 19mila telespettatori hanno seguito la manifestazione sul canale tematico Rai Sport, con ben 145mila contatti, mentre dal vivo la presenza media è stata di circa 11mila persone.
Massimo Maneggio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here