Crati, il fiume crea pericoli

TARSIA L’argine del Crati è sempre pericoloso in caso di pioggia. E, come si sta vivendo in questi ultimi giorni, la preoccupazione è massima per quanto riguarda la zona cratense del fiume, in particolare quella a rischio esondazione che, nel corso degli anni, ha praticamente risucchiato terreno per diventare sempre più pericolosa. Gli argini del fiume Crati sarebbero già tracimati in più punti e, nel caso del territorio di Tarsia, è stata già allertata la Protezione civile regionale per i gravi pericoli che si potrebbero ripercuotere sulla zona, mentre il sindaco Roberto Ameruso ha già chiuso il tratto di strada con una ordinanza tempestiva. Proprio secondo quanto riportato negli ultimi bollettini emanati dalla Prociv, le precipitazioni colpiranno la zona della media valle del Crati, con scenari di bassa probabilità di rischio frane per la stessa Tarsia e Luzzi, e moderata, invece, per altre cittadine come Montalto Uffugo, Bisignano, Mongrassano, Cervicati, San Marco Argentano e San Vincenzo la Costa.

Massimo Maneggio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here