Cosenza, tutto facile in vista del Lecce

VITTORIE ESTERNA PER IL COSENZA CHE CONSOLIDA IL TERZO POSTO

 

Quarta vittoria esterna per il Cosenza di Mister Roselli che sembra aver cambiato marcia rispetto al girone di andata. Una vittoria quella contro la Lupa Castelli R. che consolida il terzo posto in classifica. Una vittoria sofferta ma allo stesso tempo meritata per il carattere espresso soprattutto nella seconda parte del match. Domenica dopo domenica gli uomini di Mister Roselli si stanno ritagliando un ruolo da protagonisti in questo campionato. È vero che davanti ci sono squadre più attrezzate per la vittoria finale, ma il Cosenza c’è e vuole esserci sino alla fine per giocarsela con tutti. Dopo il pareggio della Casertana contro il Martina F., la classifica dice Cosenza al terzo posto in solitaria a 48 punti,  con l’imminente scontro diretto da giocare tra le mura amiche contro il Lecce, secondo in classifica con 49 punti. Servirà una partita perfetta perché come ha dimostrato la partita di sabato, le difficoltà sono sempre dietro l’angolo. Il match disputatocontro l’ultima in classifica, ha creato non poche sofferenze ai lupi rossoblù che sono usciti alla distanza con una prova di maturità e di carattere, da grande squadra, visti i frequenti falli volontari da parte dei padroni di casa. Questi i 22 in campo.

La Lupa Castelli Romani si schiera con: Caio Secco; Rosato, Acquaro, Di Bella; Ricamato, Kosovan (54’ Falasca), Scicchitano (80’Carta), Maiorano (69’ Morbidelli), De Gol; Mastropietro, Rossetti. Il Cosenza in campo con: Perina; Corsi, Tedeschi, Di Nunzio, Ciancio; Statella, Arrigoni, Caccetta (63’ Cavallaro), Fiordilino; Arrighini, La Mantia (57’ Vutov).

Nel primo tempo poche le occasioni da rete. Al 4’ la Lupa Castelli batte una punizione deviata in angolo, mentre al 10’ è il palo a negare il vantaggio ai padroni di casa. Ci sarebbe il gol del Cosenza al 6’ di gioco ma viene annullato per fuorigioco. Al 37’ punizione di Arrighini che calcia in area ma La Mantia di testa manda fuori. Nella ripresa sale in cattedra il Cosenza che al 6’ trova il gol con Statella. Al 14’ della ripresa punizione per il Cosenza. Arrigoni mette in area un cross dai 25 metri ma Tedeschi manda la palla sulla traversa. Al 17’ punizione per i padroni di casa ma Perina è attento e devia in angolo. Al 25’ altra punizione per il Cosenza questa volta dal limite dell’area ma non viene sfruttato. Arriva al 48’ il gol del raddoppio con Cavallaro che manda in cassaforte il risultato. Nel finale espulso il tecnico Palazzi della Lupa Castelli. I Lupi rossoblu tornano a casa con tre punti fondamentali che mantengono alte le aspettative in questo finale di stagione. “Rimangono sette battaglie da portare avanti. Noi ci proveremo fino alla fine” ha commentato a fine gara Mister Roselli. Sabato c’è uno scontro diretto per i primi posti in classifica. Allo Stadio “Gigi Marulla” arriva il Lecce secondo in classifica. Tutti uniti per continuare a vincere e per continuare a sognare.

Massimo Aquino

Dm Web di De Marco Fabrizio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here