Cosenza, trovato corpo senza vita di un 39enne bisignanese

cosenza-vicosantalucia Cosenza, trovato corpo senza vita di un 39enne bisignanese

Una tragedia in vico III Santa Lucia, centro storico di Cosenza. In un tugurio è stato trovato il cadavere di Giancarlo Pirri, 39 anni da compiere, originario di Bisignano. Intorno alle 8 un anziano signore, che ha occupato quella casupola diroccata insieme a Giancarlo, non avendo altro posto dove dormire, ha allertato il 118. Ma per l’uomo non c’è stato più niente da fare, quando i sanitari lo hanno trovato steso sul pavimento, in mezzo a due brandine, l’uomo era già stato stroncato da un arresto cardiaco.

Una vita travagliata quella di Giancarlo Pirri, che aveva lasciato la sua Bisignano e su indicazione dei carabinieri della locale stazione, era stato accolto all’interno della Casa di San Francesco d’Assisi. Poi, aveva trascorso qualche tempo a Tortora, in un centro di recupero per alcolisti e pochi giorni fa era tornato a Cosenza. Senza una casa e senza lavoro, il bisignanese che ormai viveva per strada, aveva trovato rifugio in vico III Santa Lucia.

La tragedia che ha colpito Giancarlo, riaccende i riflettori sul degrado in alcune zone della parte vecchia della città di Cosenza. “Entrano nelle case disabitate e ci rimangono in condizioni disperate”, dice un esponente delle forze dell’ordine per il quotidiano Gazzetta del Sud, “è un continuo via vai e non sappiamo neanche quantificare il numero dei ‘fantasmi’ che stanno qui. Perchè i ‘fantasmi’ non si vedono per definizione. Figuriamoci a contarli”.

Foto: Gazzetta del Sud

Dm Web di De Marco Fabrizio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here