Cosenza-Sibari conclusi i lavori sulla strada della diga di Tarsia. Oggi l’inaugurazione

Letture: 1125


Oggi 27 Giugno alle ore 16, la Presidente della Provincia, Rosaria Succurro, presiederà l’inaugurazione del nuovo tratto di strada sul collegamento Cosenza-Sibari, meglio conosciuta come la strada della Diga di Tarsia.

Questo evento segna finalmente la conclusione dei lavori di nuova costruzione e parziale adeguamento del tratto compreso tra lo svincolo A3 uscita Tarsia e la SS 106 bis, costeggiando quindi la destra del Crati e la Diga di Tarsia.

La nuova strada migliora significativamente la viabilità e la sicurezza stradale nella provincia di Cosenza. “Questa infrastruttura permette di collegare rapidamente i comuni della valle del Crati con quelli dello Jonio Cosentino” ha affermato Rosaria Succurro. L’intervento mira a migliorare il livello di servizio della S.P. 197, rendendo gli spostamenti più efficienti e sicuri.

Il progetto include due gallerie principali: la Galleria Diga di Tarsia, situata tra le progressive 0+695. 00 Km e 0+833. 00 Km, e la Galleria Serra Castello, tra le progressive 4+429. 60 Km e 4+640. 40 Km. Queste strutture garantiranno una maggiore fluidità del traffico, riducendo i tempi di percorrenza.

Il progetto ha ricevuto finanziamenti dal Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC) 2000-2006 e 2007-2013, con il supporto della Delibera CIPE 89/21.

Il nome Cosenza-Sibari può trarre comunque in inganno, tanto che oggi è più corretto parlare di Tarsia-Bivio Terranova da Sibari, visto che il progetto attuale non ha più niente a che fare con Cosenza e nè con Sibari e che il terzo lotto per Cantinella non ha ancora preso il via. Il piano infatti, partito nel 2011, adesso è probabilmente distante anni luce dalla promessa fatta dall’allora presidente della Provincia Mario Oliverio secondo il quale la nuova strada avrebbe dovuto abbattere decisamente le distanze tra Cosenza e la Sibaritide: 22 minuti si era detto.