Cosenza pronta ad ospitare la nazionale under 21

Coni-150x150 Cosenza pronta ad ospitare la nazionale under 21

Nel corso dell’ultimo Consiglio nazionale del Coni, i rappresentanti calabresi hanno formulato la richiesta al presidente della Federcalcio Giancarlo Abete Quello tra il calcio e Cosenza e’ un legame fortissimo, che affonda le proprie radici in una tradizione che la citta’ calabrese ha sempre coltivato ad ogni livello. Voglia di calcio e voglia di grandi eventi. Una ricetta vincente per ridare slancio a un intero movimento sportivo. Da questi presupposti ha preso corpo, nel corso del Consiglio nazionale del Coni, svoltosi a Roma presso il Salone d’Onore del Foro Italico, la proposta che la Calabria ha rivolto al presidente della Federcalcio, Giancarlo Abete.

Una partita della Nazionale Under 21 da organizzare a Cosenza, per rinsaldare cosi’ i cardini di una passione nei confronti dello sport piu’ popolare del Paese, che nella citta’ calabrese non ha mai conosciuto pause. L’idea e’ stata avanzata dal presidente del Coni Calabria, Mimmo Pratico’, e dal consigliere nazionale e delegato provinciale bruzio, Pino Abate. “Crediamo molto – ha detto il presidente Pratico’ – nella possibilita’ di concretizzare questo nostro progetto che ha come obiettivo quello di riportare nella nostra regione la nazionale Under 21. Intorno al movimento calcistico, com’e’ noto, si addensano una passione e una voglia di sport che in ogni angolo del nostro Paese riesce a coinvolgere ogni fascia d’eta’. Cosenza da questo punto di vista non fa certo eccezione. Parliamo anzi di una citta’ che storicamente ha sempre seguito con grandissimo interesse lo sport piu’ popolare, dando prova in occasione dei grandi eventi, di saper gestire ogni aspetto organizzativo con serieta’ e competenza. Siamo certi che il movimento sportivo cosentino e, piu’ in generale, quello regionale, potranno trarre solo impulsi positivi da una manifestazione che troverebbe nello stadio “San Vito” la sua cornice ideale. Abbiamo formulato questa proposta al presidente Abete. Il tutto nella consapevolezza che il rapporto fra la Nazionale di calcio Under 21 e la Calabria, consolidatosi negli anni in virtu’ di tanti incontri ospitati nelle nostre citta’, possa arricchirsi di un nuovo entusiasmante capitolo”.

“Cosenza e’ una citta’ che da sempre nutre nei confronti del calcio un attaccamento particolare. Nella nostra citta’ – ha affermato Pino Abate – sono scolpite nella memoria di tutti gli appassionati, pagine indimenticabili legate in particolare agli anni ’90 quando il Cosenza Calcio arrivo’ a sfiorare la Serie A, rimanendo anche nelle annate successive ai vertici della cadetteria. Sulla spinta di questa tradizione abbiamo chiesto al presidente Abete, la possibilita’ di ospitare una partita degli azzurrini, dando vita cosi’ ad un evento sportivo destinato senza dubbio a rafforzare quel clima e quello spirito positivo che vogliamo costituisca la colonna portante di tutto il movimento sportivo provinciale. Un appuntamento di questa portata, peraltro, costituirebbe un momento di grande aggregazione per tutto lo sport calabrese. La nostra Under 21 rappresenta da anni una splendida realta’ del panorama calcistico. La riprova di cio’ l’abbiamo avuta ancora una volta, in occasione dei recenti Campionati europei di categoria in cui i nostri ragazzi hanno ben figurato, conquistando un argento alle spalle della formidabile rappresentativa spagnola. Ci auguriamo – ha proseguito Abate – che questa nostra idea possa trovare il parere favorevole dei vertici della Federcalcio. Il movimento sportivo cosentino, possiamo affermarlo con certezza, sapra’ assicurare ai calciatori azzurri il massimo, in termini di organizzazione, accoglienza ed entusiasmo. Questa nostra richiesta interpreta lo spirito di un’intera citta’ – conclude Abate – ed e’ una dimostrazione di come il Coni ed i suoi rappresentanti nella nostra regione abbiano a cuore le sorti dello sport a Cosenza, andando oltre i meri interessi campanilistici che troppo spesso soffocano ed affossano le iniziative che possono portare alla reale crescita del mondo sportivo e di chi opera al suo interno. E’ in quest’ottica che va inquadrata la proposta avanzata al presidente Abete il quale, non ho dubbi, sapra’ tenerla nella giusta considerazione, dandogli l’importanza che merita”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here