Cosenza, isolato un caso di meningite

Nell’ospedale di Cosenza è ricoverato da qualche giorno un 40enne che secondo quanto si apprende da diversi siti web avrebbe contratto la meningite. L’uomo, originario di Rossano, dopo un malore, è stato portato nel nosocomio cosentino, dove i sanitari, dopo aver accertato l’infezione, lo hanno messo in isolamento.

In coma farmacologico dal momento del ricovero, le sue condizioni sembrano migliorare, pur restando alta l’attenzione dei sanitari, alla ricerca di come l’uomo può aver contratto l’infezione.

Sono in corso indagini da parte dei medici per conoscere  quale potrebbe essere stata l’origine della patologia che in Italia registra – secondo alcuni dati diffusi sul web – circa 900 casi all’anno. La meningite batterica è una malattia infiammatoria del liquido cerebro-spinale (liquor) e delle membrane che rivestono l’encefalo. Chi la contrae (cause infettive o attraverso un agente chimico o fisico) può subire gravi danni di tipo neurologico. Alcuni tipi di meningite (ad esempio quella tipo Haemophilus influenzae tipo B ha un indice statistico di mortaltà abbastanza basso ma nei bimbi che la contraggono può generare fino al 30% di deficit intellettivo. Una delle più pericolose forme di meningite è quella pneumococcica ad alto tasso di mortalità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here