Cosenza: Costruivano edifici vicino al carcere. Sequestrato cantiere

Letture: 1500

La Procura della Repubblica di Cosenza ha disposto il sequestro del cantiere per la costruzione di due edifici destinati ad abitazione, nelle immediate vicinanze del carcere, su via Popilia. I due edifici, che avrebbero avuto anche dei finanziamenti regionali, sarebbero troppo vicini al carcere e ne metterebbero a rischio la sicurezza e il rispetto della riservatezza di quanto vi accade all’interno.A seguito del sequestro sarebbero anche state iscritte tre persone nel registro degli indagati. Si tratterebbe del progettista degli edifici, del responsabile della ditta appaltatrice dei lavori e di un dirigente del comune di Cosenza.