Cosa fa il testosterone nel nostro corpo?

Letture: 537

Questo articolo non vuole in alcun modo incitare all’uso improprio e illegale di farmaci, tantomeno a scopo dopante, in quanto il loro utilizzo senza supervisione e prescrizione medica specialistica è reato. L’obiettivo è quello di rendere più consapevole l’utente su cosa siano realmente gli steroidi e sugli effetti che hanno sul nostro corpo.


Tutte le funzioni di questo ormone possono essere suddivise – in una certa misura convenzionalmente – in due gruppi: sessuale e metabolica.

Le funzioni sessuali comprendono la stimolazione dello sviluppo maschile, compresa la comparsa dei capelli, il coinvolgimento nella pubertà e il mantenimento dei caratteri sessuali secondari, la stimolazione della spermatogenesi, il desiderio e l’eccitazione sessuale.

Ora siamo più interessati a considerare le funzioni metaboliche:

  • Stimolazione della sintesi proteica. È questa azione che favorisce la crescita muscolare.

  • Aumentare le scorte di glicogeno nei muscoli. Questo polisaccaride è una delle più importanti riserve energetiche dei muscoli.

  • Stimolazione dell’apporto di glucosio ai tessuti. Il glucosio è il carboidrato energetico più importante.

  • Bruciare i grassi. È noto che la carenza di testosterone provoca l’obesità negli uomini.

  • Ridurre l’indice di aterogenicità, determinato dal rapporto tra colesterolo “cattivo” e “buono”.

  • Maturazione e crescita dell’osso.

  • Formazione di globuli rossi. Queste cellule del sangue sono responsabili del trasporto di ossigeno e determinano la resistenza di un atleta.

Il testosterone prezzo nel nostro negozio online di articoli sportivi è il migliore in tutta Italia. Potete vederlo voi stessi visitando il nostro sito web.

In che modo il testosterone influisce sulle prestazioni atletiche?

Dalle funzioni sopra elencate, è chiaro che l’importanza del testosterone per il successo atletico è difficile da sopravvalutare. Sebbene siano molti i fattori ormonali e non ormonali che influenzano le prestazioni e l’intero quadro risulti molto complesso, il ruolo del testosterone è ben definito e comprende effetti positivi. Tra questi, l’aumento della massa muscolare, il recupero dallo sforzo, l’aumento della forza muscolare, la combustione dei grassi e l’aumento della resistenza.

Il testosterone ha degli antagonisti, il più importante dei quali è il cortisolo, di cui abbiamo già scritto. Il cortisolo favorisce la disgregazione delle proteine e la riduzione della massa muscolare. Pertanto, un parametro adeguato è il rapporto tra testosterone e cortisolo.

Non sorprende che i principali (ma non gli unici) anabolizzanti siano analoghi degli androgeni naturali. È importante notare che gli anabolizzanti non sono utilizzati solo dagli atleti come doping, ma anche a scopo terapeutico, ad esempio per l’esaurimento dei pazienti.

Collegandosi al sito https://testosteronesteroid.com/ è possibile ordinare anabolizzanti e steroidi in Italia al miglior prezzo.

Esistono effetti collaterali dell’assunzione di anabolizzanti steroidei?

Sebbene la maggior parte delle pubblicazioni scientifiche sugli anabolizzanti si sia concentrata sul loro rilevamento nel sangue per individuare gli atleti scorretti, esistono alcuni lavori che descrivono gli effetti collaterali negativi dell’assunzione di queste sostanze.

Il testosterone è stato sintetizzato artificialmente per la prima volta negli anni ’30 e il suo primo utilizzo medico risale alla Germania nazista durante la Seconda Guerra Mondiale, quando veniva somministrato ai soldati per aumentare l’aggressività. In ambito sportivo, in particolare tra i culturisti, viene utilizzato fin dalla metà del secolo. Quasi subito sono stati riscontrati effetti collaterali: danni al fegato e infertilità. Il Dr. Ziegler, responsabile dell’uso degli analoghi del testosterone tra i giovani culturisti, si è pentito negli ultimi anni della sua vita per non essere stato consapevole dei possibili effetti negativi e per aver causato danni ai suoi assistiti.

La peculiarità degli effetti collaterali è la molteplicità d’azione su vari organi e sistemi.