Corigliano: Il Sindaco perde la maggioranza

Letture: 2440

Il sindaco di Corigliano Calabro, Pasqualina Straface non ha più la maggioranza. La chiamata dei consiglieri, durante la seduta di oggi pomeriggio, ha fatto registrare l’assenza di ben 5 esponenti della compagine di centrodestra.

Alla seduta odierna del Consiglio comunale è mancato il numero legale ed è stata perciò tecnicamente dichiarata “deserta”. Rosamaria Morano e Salvatore Ritrovato (Pdl), Antonio Caravetta (Udc), Salvatore Tieri e Schiavonea Carelli (gruppo La Vela). Ai loro banchi vuoti di fronte a un costernato Presidente del Consiglio comunale Pasquale Pellegrino, s’aggiungono quelli altrettanto vuoti delle minoranze consiliari.

Da tempo si sollecitano le dimissioni di Pasqualina Straface dalla carica di sindaco a seguito della maxi-inchiesta antimafia “Santa Tecla” che vede i fratelli in carcere al 41-bis, altri suoi familiari indagati a piede libero e lei stessa.

Come è noto, inoltre, si è insediata presso il comune di Corigliano, la commissione d’accesso che dovrà valutare se sussistano dei condizionamenti da parte della ‘Ndrangheta negli uffici del municipio e le eventuali implicazioni del Sindaco Pasqualina Straface. La commissione è stata voluta e richiesta dal Prefetto di Cosenza, Antonio Reppucci. La decisione di Reppucci avviene a seguito dell’operazione antimafia che nel luglio scorso portò all’arresto di 67 persone fra cui anche i due fratelli della Sindaco Straface.