Convento e Collina della Riforma. Si attende l’avvio degli interventi

Letture: 2728
R&B Sport

Si tirano le somme delle festività di fine mese che hanno ricordato Sant’Umile da Bisignano. L’amministrazione comunale è soddisfatta di quello che è riuscita a fare, visto anche le ristrettezze di bilancio e le polemiche innescate dopo l’annuncio dei Frati di non volere svolgere la processione, come da tradizione, l’ultimo sabato del mese di agosto. Alla fine, però, tutto è rientrato nella normalità e la processione si è svolta, seppure in maniera ridotta. Ora, bisogna concretizzare gli impegni assunti da tutte le autorità competenti per la sistemazione del convento per permettere ai Frati di rientrare subito nella loro casa.

Il convento, è stato aperto, con ordinanza del sindaco Umile Bisignano, già da qualche settimana, ma i Frati hanno preferito, già da lunedì scorso, trasferirsi in altri conventi in attesa che i lavori vengano eseguiti.
Per quanto riguarda gli impegni, l’assessore regionale ai Lavori pubblici, Pino Gentile, con una missiva al sindaco, ha promesso un intervento importante che ammonta ad oltre 2 milioni di euro così come la Soprintendenza della Calabria si è impegnata alla ristrutturazione interna della chiesa. A questo punto, l’amministrazione comunale deve vigilare affinchè dalle promesse si passi ai fatti e, nel breve periodo, burocrazia a parte, si riporti agli antichi splendori la collina della Riforma.

Rino Giovinco
su: Gazzetta del Sud  (del 02/09/2010)