Continua l’emergenza idrica

Letture: 696
R&B Sport

Senza retorica e come al suo solito schietto, il sindaco di Santa Sofia d’Epiro, Daniele Sisca, fa il punto della situazione sulla carenza idrica.

“Ho sentito gli addetti Sorical i quali mi hanno comunicato che è in atto una riduzione della portata idrica del fiume Trionto senza precedenti.

Diversi paesi del nostro comprensorio sono già in piena emergenza e nei prossimi giorni l’erogazione idrica sarà fornita ad intermittenza anche per il nostro Comune.

Nonostante l’impegno da parte dell’addetto comunale all’acquedotto con molta probabilità si riscontrerà un seria riduzione della portata.

Siamo a lavoro per predispone un piano di emergenza con richiesta alla Protezione Civile e ai Vigili del Fuoco di mezzi da poter collocare nelle zone più a rischio.

Questa situazione potrà avere ripercussioni serie sulle fasce più deboli della popolazione come bambini, disabili e anziani.
PER QUESTO NEL LORO RISPETTO CHIEDO CON FORZA A TUTTA LA CITTADINANZA DI UTILIZZATE L’ACQUA SOLO ED ESCLUSIVAMENTE PER USO DOMESTICO E COMUNQUE DI PONDERARNE L’UTILIZZO.

Seguiranno comunicazioni sull’evolversi dell’emergenza.”

Sulla vicenda idrica, spostandoci a Bisignano, arriva l’intervento di Bisignano in Azione che si rivolge al prefetto.

Ill.mo Sig. Prefetto
condividendo la preoccupazione espressa da tanti cittadini che hanno sollecitato il nostro intervento, ci facciamo portavoce degli stessi e ci rivolgiamo all’Eccellentissimo Sig. Prefetto al fine di chiedere, con forza, un intervento risolutivo verificando se, a livello di governo locale, siano state attivate tutte le relative procedure al fine di garantire questo bene primario ed eventuali inadempienze e ritardi ingiustificati che determinano l’inammissibile mancanza di acqua nelle abitazioni dei cittadini bisignanesi. A fronte di raccomandazioni quotidiane sul lavarsi le mani e sanificare gli ambienti, la carenza idrica, già inammissibile in tempi normali, in questo periodo diventa assolutamente intollerabile.
È da tempo che a Bisignano si registrano forti disagi a causa della carenza idrica, ma le alte temperature di questi giorni, associate alla gravosa mancanza dell’erogazione dell’acqua, destano fondate preoccupazioni di ordine igienico-sanitario.
Siamo convinti che l’intera responsabilità politica ed amministrativa, su quanto rappresentato nella presente, non possa essere relegata unicamente all’impegno e alla buona volontà di funzionari o assessori di turno, ma che occorra un’azione incisiva e gestionale da parte del rappresentante del governo locale, il Sindaco, a cui chiediamo un intervento deciso, affinché siano tutelati, nelle sedi opportune, i diritti della cittadina che Egli stesso è chiamato a rappresentare, facendosi garante di un flusso idrico nelle abitazioni almeno in alcune ore del giorno, di una distribuzione equa sul territorio e di un maggior numero di punti acqua.
L’emergenza idrica è un problema comune a tutti i paesi della Regione, ma ci risulta che in nessun altro Comune del nostro comprensorio i cittadini stiano soffrendo una così gravosa penuria di acqua.
Non possiamo più tollerare oltre. Sentiamo forte il grido di diritti violati e la percezione, nei cittadini, di un’assenza delle istituzioni pubbliche, che rischia di sfociare in manifestazioni di protesta.
Illustrissimo signor Prefetto, i componenti del gruppo politico Bisignano in Azione, in merito alla urgente carenza idrica del comune di Bisignano, chiedono con cortese sollecitudine, un Suo intervento, per dare risposte concrete ai cittadini che vivono questo dramma, nel momento dell’emergenza odierna e nel futuro.