Consegnate le 2 reliquie di Sant’Umile

Festeggia la numerosa cittadinanza religiosa, che nei giorni scorsi ha “ritrovato” un altro pezzo di storia del Santo bisignanese. Sono state, infatti, consegnate altre due reliquie rinvenute in un’abitazione privata e che si aggiungono a quella recentemente ritrovata e riportata a Bisignano nello scorso novembre.  Molta la gioia anche dei Frati Minori, che in un pubblico manifesto avevano anche annunciato l’intenzione futura di monsignor Nunnari:«Padre Salvatore Nunnari, nostro Arcivescovo, nella sua benevolenza ha accolto la nostra richiesta di avviare le procedure di rito affinché Sant’Umile venga nominato compatrono della città di Bisignano. Di questo siamo infinitamente grati e assicuriamo ferventi preghiere».

La consegna delle ultime reliquie è avvenuta nella chiesa Concattedrale, registrando la partecipazione di molteplici fedeli che, al centro dell’opinione pubblica, hanno piazzato anche il caso delle “dimissioni” di Sant’Umile. Sul manifesto provocatorio, pubblicato da Giovanni Vuono, ancora si concentrano le maggiori discussioni, con i cittadini che ora vogliono dei fatti concreti, per far tornare il convento agli antichi splendori. Vuono, intanto, spiegherà le sue motivazioni anche con una diretta presso WebradioLuzzi, giovedì alle ore 21.30.

Massimo Maneggio
su: Calabriaora

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here