Chiusura Ponte sul Crati, si espone il consigliere provinciale Lucantonio Nicoletti

Il consigliere Provinciale Lucantonio Nicoletti si espone sul problema della Chiusura del Ponte provinciale (239) che collega Bisignano – Mongrassano Scalo. 

lucantonio-nicoletti-lo-giudice-300x300 Chiusura Ponte sul Crati, si espone il consigliere provinciale Lucantonio NicolettiÈ stata una scelta coraggiosa intrapresa dall’amministrazione Provinciale, su cui ricade la piena ed esclusiva competenza. È stato un atto di responsabilitá dopo i vari rilievi e sopralluoghi effettuati da parte di tecnici, dirigenti della Regione e della Provincia, Protezione Civile e del Prefetto Gianfranco Tomao. PRIMA LA SICUREZZA POI IL RESTO.

Ringrazio i gruppi della politica locale e il Comitato “Apriamo il ponte” che hanno espresso solidarietà per i cittadini che causa loro un disagio e allo stesso tempo respinge le proteste  e le polemiche che sono state strumentalizzate politicamente. (Ormai da 8 mesi su strumentalizza su tutto).

In qualità di consigliere provinciale l’Obiettivo è quello di discutere e PORTARE LA DISCUSSIONE in sede di Consiglio Provinciale, CHIEDENDO DI INSERIRE UN PUNTO AL PROSSIMO CONSIGLIO PROVINCIALE, determinante e decisa sarà la mia azione che mi spingerà a lottare per risolvere tale problema , e se sarà necessario creare qualsiasi tipo di strategia, se malauguratamente mi accorgo che qualcuno non ci voglia ascoltare.

Insieme al Sindaco Francesco Lo Giudice, che ringrazio, stiamo spendendo il massimo impegno per la risoluzione di tale problema e sono MOLTO FIDUCIOSO. Abbiamo una proposta da fare al Presidente della Provincia, di stipulare un accordo di programma tra Comune e Provincia, per consentire subito la riapertura, che è la cosa più urgente e primaria,  poi  l’attesa di una collaborazione anche da parte della Regione Calabria non guasterebbe e aspetteremo, ma non ci deve far portare alle calende greche.

Come Consigliere Provinciale, insieme all’Amministrazione Comunale di Bisignano, siamo vicini a tutti gli imprenditori e commercianti che stanno avendo dei disagi e alle famiglie che abitano in zona.