Che cos’è uno youtuber?

Letture: 683

Con la diffusione su scala mondiale negli ultimi 10 anni della piattaforma più famosa di videosharing, è nata una vera e propria figura professionale, un mestiere a tutti gli effetti, quello dello youtuber. In questa guida vedremo esattamente cosa fa uno youtuber, quanto guadagna, come, e tanto altro ancora.

Dal 2007, anno in cui YouTube è stato lanciato nel mercato globale varcando la soglia dei confini statunitensi entro cui è nato, la fama del sito dedicato al caricamento di video è cresciuta in maniera esponenziale. Sempre più persone aprono un canale YouTube, alcune per gioco, altre per passatempo, altre ancora per cercare di monetizzare.

 Sì, perché YouTube permette di guadagnare soldi veri ai canali di successo: chi riesce a vivere solo realizzando e caricando video sul proprio canale può tecnicamente essere definito uno youtuber. Si tratta infatti di un vero e proprio mestiere e non è, dunque, una denominazione di cui si possa avvalere chiunque carichi video sulla piattaforma.

Gli youtuber riescono a guadagnare anche oltre i 20 milioni di dollari lordi in un anno, almeno quelli più famosi, e Google, il colosso che ha acquistato il sito nel 2006 per 1,65 miliardi di dollari, organizza ogni anno diverse convention ed eventi per youtuber in ogni parte del mondo, essendo la piattaforma presente nel mercato di quasi ogni paese ed essendoci, di conseguenza, youtuber ovunque.

Ma qual è il sistema che permette a chi carichi video su YouTube, che è un sito gratuito almeno fino ad oggi, di guadagnare e anche così tanto?

Lo youtuber guadagna innanzitutto grazie alla monetizzazione di Google e alle pubblicità sui suoi video. Ma attenzione, non tutti possono richiedere al sito di ottenere sponsor di questo tipo. YouTube ha delle regole abbastanza rigide, e prevede che un canale abbia almeno 1.000 iscritti e 4.000 ore di visualizzazioni (che corrispondono a una cifra tra 70.000 e 100.000 visualizzazioni). Ovviamente poi ogni youtuber può ottenere collaborazioni con aziende per conto suo, sponsorizzando determinati prodotti nei suoi video, ma va da sé che anche in questo caso un’azienda sceglie generalmente canali di successo.

Ma cosa fa esattamente uno youtuber? Come detto uno youtuber vive realizzando video che una volta caricati hanno un successo rilevante, ma il contenuto può essere vario e sono nati dei veri e propri generi nel settore: ci sono canali di youtuber che parlano e si occupano di moda e make-up, quelli fanno recensioni di film, serie tv, videogiochi, musica, cibo e quant’altro, come vi sono le cosiddette reaction, ovvero i video di youtuber che commentano, seriamente o in maniera ironica, programmi televisivi o show di vario genere.

 Ma vi sono tipologie di video molto particolari a dir poco, che sono diventati popolari, come i video mukbang, in cui lo youtuber di turno altro non fa che riprendersi mentre mangia, oppure video di youtuber che parlano sottovoce, genere noto come asmr, o ancora gli youtuber che riprendono e descrivono semplicemente la loro vita quotidiana.

 Vi sono poi anche fenomeni nati per caso, di gente che ha caricato video buffi per gioco diventati virali. Insomma, esistono veramente infinite categorie di video e tipi di youtuber in ogni paese. Vediamo ora la classifica degli youtuber più famosi in Italia.

Gli youtuber più seguiti in Italia

Proprio di videogiochi si occupa principalmente nei suoi video lo youtuber italiano con più iscritti (5.059.730), ovvero Lorenzo Ostuni col suo canale FavijTV. Questa categoria, nota come gaming, ha molto successo nel bel paese, considerando che al terzo posto nella classifica degli youtuber più seguiti c’è un altro gamer, St3fNy, ma anche CiccioGamer90 alla numero 6, Anima alla numero 7, anche se quest’ultimo non si occupa solo di videogame, Surry alla numero 8.

Vi sono poi i canali con video di sketch comici, come quelli de I Pantellas, un duo con oltre 4 milioni di iscritti al proprio canale, i Me contro Te che sono invece al quarto posto, Ilvostrocarodexter al quinto, Matt & Bise al decimo posto (con poco più di 2 milioni di iscritti).

Un canale un po’ a parte è The Show, formato da Alessandro Tenace e Alessio Stigliano, che occupa la nona posizione con 2,5 milioni di iscritti: i due youtuber inscenano degli sketch in luoghi pubblici in mezzo alla gente, studiando le reazioni degli ignari partecipanti e sfruttando questa tipologia per trattare temi sociali importanti quali il razzismo, il sessismo e altri ancora.