CDB: il vademecum, gli effetti benefici, i principali utilizzi e come scegliere

Letture: 1025
R&B Sport

Sono sempre più numerose le persone curiose di apprendere maggiori informazioni riguardo al CBD. In rete è possibile trovare molte fonti, alcune attendibili, altre meno, quindi i dubbi sono assolutamente giustificati. Proprio per questo motivo, nelle prossime righe cercheremo di fare un po’ di chiarezza, per comprendere se sia consentito far entrare il CBD nella nostra quotidianità. Come sarà possibile approfondire in questo articolo infatti, la sostanza può contribuire notevolmente al benessere psico-fisico di ogni individuo, grazie alle mille proprietà benefiche. Vediamo insieme quali sono.

CBD: il vademecum

Innanzitutto chiariamo subito che il CBD non è assolutamente una sostanza psicoattiva, come in molti ancora credono, e che questo viene estratto semplicemente dalla pianta della canapa. Ciò significa che il cannabinoide è totalmente naturale e sicuro. Ma non è tutto. I prodotti a base di CBD infatti, non presentano alcun effetto collaterale. Sarà possibile trovare conferma di questa affermazione, semplicemente documentandosi con una delle molte ricerche scientifiche portate avanti negli ultimi anni, sostenute da altrettanti investimenti in tal senso. Sono infatti numerosi i laboratori che hanno portato avanti studi e analisi sul cannabinoide, e i risultati sono più che positivi: i principi attivi possono costituire un valido supporto per il benessere dell’organismo. In altre parole, possiamo assumere il CBD quotidianamente in una delle sue molteplici forme, senza incorrere in alcun rischio.

Gli effetti del CBD sulla salute

Ora entreremo più nel dettaglio, vedendo quali sono i principali benefici del CBD sull’organismo. Per la cannabis sativa, è stato dimostrato che questa può essere impiegata come:

• Rimedio naturale contro le infiammazioni, grazie alle sue proprietà antinfiammatorie.
• Rimedio rilassante, perfetto per distendere i fasci muscolari e quelli nervosi nei momenti di particolare tensione. L’olio a base di CBD ad esempio, esattamente come le tisane, è realmente efficace per conciliare il sonno, soprattutto nei periodi di forte stress la cui causa sono tutti quei pensieri tipici notturni che mantengono svegli.
• Coadiuvante alla terapia del dolore. Il CBD infatti, è particolarmente utile nelle fasi post operatorie proprio per contrastare il dolore.
• Supporto per i disagi neuro-degenerativi neurologici. Il CBD può rallentare il decorso di malattie come la sclerosi multipla.
• Antipsicotico.
• Antiossidante, perché capace di combattere i radicali liberi.

Quelli elencati sono solamente alcuni dei principali effetti benefici, ma non sono sicuramente gli unici. Tutti questi benefici, sono ottenibili sempre ricordando la totale assenza di effetti psicoattivi.

CBD: i principali utilizzi

Grazie ai benefici del CBD elencati precedentemente, non sarà sicuramente difficile intuire come i prodotti derivati appunto dal cannabinoide, siano davvero moltissimi. Tra i principali, da scegliersi sulla base del problema che intendiamo risolvere, possiamo trovare:

Olio CBD. In commercio esistono moltissimi oli al CBD, prodotti da altrettante aziende. Solitamente questi sono venduti in un pratico flaconcino dotato di contagocce. L’olio al CBD può essere utilizzato ad esempio diluendo qualche goccia nella tisana preferita, oppure anche prendendolo concentrato. Ma gli usi non finiscono qui, perché l’olio può essere aggiunto anche alla prima colazione, oppure assunto poco prima di mettersi a letto la sera (ricordiamo le proprietà rilassanti del CBD). È possibile reperirlo in differenti fragranze, a seconda delle preferenze.
Creme per la pelle. Le creme al CBD sono molto utili per mantenere idratata ed elastica la pelle, e contribuiscono quindi positivamente alla risoluzione di molti problemi dermatologici, oppure per l’acne. Tali creme sono ottime dunque per ripristinare il naturale equilibrio della pelle, riportandone a livelli normali il suo PH, nonché per risolvere problematiche di desquamazione o secchezza.
Liquidi per svapo. Anche in questo caso in commercio possiamo trovare moltissime fragranze di liquidi per sigarette elettroniche a base di olio al CBD. Uno dei principali benefici di questi liquidi, è che possono rappresentare una soluzione molto valida per smettere di assumere nicotina. Da non sottovalutare inoltre che gli e-liquid lasciano un piacevole profumo nell’ambiente.

Oltre a questi principali prodotti, ne troviamo anche altri minori ma non per questo meno importanti. Ad esempio gli shampoo al CBD hanno la capacità di nutrire i capelli con delicatezza, senza risultare aggressivi, ristabilendo di conseguenza l’equilibrio del cuoio capelluto. Ma anche in campo alimentare il CBD trova moltissimi impieghi, dai semi di canapa che possiamo anche utilizzare al naturale per arricchire le comuni insalate, alle tisane, sempre ottime come rilassanti. Come anticipato, gli studi che hanno confermato le proprietà benefiche del CBD sono davvero numerosi, e i risultati sono tutti unanimi e giunti alla stessa conclusione: l’assunzione regolare della sostanza può contribuire notevolmente al benessere generale del nostro corpo.

Prodotti a base di CBD: come sceglierli

A questo punto saranno sicuramente più chiari i benefici dell’assunzione regolare di prodotti al CBD sul nostro organismo. Ma come scegliere tali prodotti? La prima regola generale, sempre valida, è quella di non soffermarsi mai sul prezzo. Stiamo parlando pur sempre di sostanze che dovremo assumere, quindi la parola d’ordine è solo una: qualità. Si deve prestare quindi particolare attenzione al fatto che il prodotto provenga da un processo produttivo serio, e che possa offrire le giuste garanzie, anche in merito alla tracciabilità. D’altronde, proprio grazie ai mille effetti benefici del CBD, sarebbe paradossale non puntare sulla qualità, rischiando proprio di rinunciare a tali effetti. L’obiettivo infatti, è ottenere il rendimento massimo dai principi attivi.

Riassumendo, dobbiamo ricordare che le aziende serie commercializzano solamente prodotti contenenti THC (la sostanza psicoattiva) nella quantità massima tollerata dalla legge, ovvero lo 0,2%. Oltre tale limite, potrebbero presentarsi effetti collaterali. I rivenditori online che trattano prodotti al CBD sono moltissimi, ma è giusto fare una menzione a Justbob.it, azienda leader del settore, numero 1 sia in Italia che in Europa. Sul portale possiamo trovare moltissime varietà di canapa light, ma anche di altri prodotti, ad esempio l’olio al CBD. In altre parole, l’unico modo per avere il meglio, è quello di fare riferimento solamente ad aziende serie e competenti.