Il Castello di San Mauro partecipa a “I Luoghi del Cuore” FAI 2020

Letture: 1236
R&B Sport

Abbiamo spesso parlato del Castello di San Mauro a Cantinella di Corigliano Calabro. Un’antica bellezza, oggi allo stato di rudere che si deve a Bernardino Sanseverino di Bisignano che lo edificò nel 1515 sulle rovine di un preesistente monastero di origine medievale.

Oggi è tra i beni architettonici che partecipano alla campagna de “I Luoghi Del Cuore”, la campagna nazionale per i luoghi italiani da non dimenticare, promossa dal Fondo Ambiente Italiano (FAI) in collaborazione con un gruppo bancario italiano.

Un luogo storico, dimenticato, che si trova isolato nel paesaggio della campagna nella frazione di Cantinella (Corigliano) e che racconta una storia bisignanese illustre. Oggi recuperarlo vorrebbe poter dire molto per lo sviluppo turistico del territorio.

Vota l’imponente roccaforte medievale cliccando sull’immagine.

Vos es el Rey, o el Prence de Bisignano?

E’ qui che nel 1535 Pietro Antonio Sanseverino e la sua seconda moglie Giulia Orsini, ospitarono il re di Spagna Carlo V.
Per l’occasione in una sola battuta di caccia furono abbattuti 45 cinghiali con un ricevimento, la cui sontuosità, sfarzo e profusione di cibi, bevande e ricchi doni, meravigliarono a tal punto l’Imperatore da fargli esclamare, scherzosamente, la celebre frase: “Prence, vos es el Rey, o el Prence de Bisignano?” (ma voi siete il Re, o il Principe di Bisignano?).