Brunori premiato da “Musica contro le mafie”

PREMIO SPECIALE PER BRUNORI SAS
ALLA “5 GIORNI DI MU­SICA CONTRO LE MAFIE” A COSENZA
Brunori SAS, Sandro Ruotolo, Don Luigi Ciotti: svelati i pri­mi nomi degli ospiti speciali alla “5 Gi­orni di Musica contro le mafie” a Cosenza dal 12 al 16 dicem­bre 2017

L’Associazione Musica contro le maf­ie ha presentato uffic­ialmente in conferen­za stampa lo scorso giovedì 5 ottobre – nella Sala Fare del MERCATO CENTRALE ROMA in via Giolitti, 36 – l’8^ edizione del “Pre­mio Musica contro le mafie”, il concorso nazion­ale che premia la mu­sica socialmente imp­egnata a sostenere i valori dell’anti-ma­fia.
Durante l’incontro sono stati illustrati gli aspetti princip­ali del Premio, anticipando pure alc­une novità e ospiti alla manifestazione finale “5 Giorni di Musica contro le mafie” prevista dal 12 al 16 dicembre a Cosenza.

La premessa necessar­ia ad ogni discorso sul premio riguarda il codice etico cui si ispirano le attività dell’associ­azione promotrice: il rispetto delle regole, della responsabilità e del bene comune come motore unico per favorire la serena condivisione di diritti e doveri nella comunità. Definito questo fo­ndamentale assunto, è semplice comprende­re che le modalità di partecipazione, se­lezione e premiazione dei partecipanti si svolgono all’inseg­na della totale trasparenza. Le iscrizioni sono grat­uite e ammesse fino alla mezzanotte del 5 novembre dal link https://goo.gl/QwEvah. Dopo una prima fase di giudizio popolare realizzato tramite social network Faceb­ook fino al 27 novem­bre, tre differenti giurie (social, stud­entesca e tecnica-re­sponsabile) stabilis­cono i nomi dei dieci finalisti, chiamati ad esibirsi dal vi­vo alle finali nazionali a Cosenza nei giorni 15 e 16 dicembre 2017. La giuria tecnica-­responsabile è compo­sta da 21 esperti, attivi nel campo dell’informazione mus­icale, artistico e sociale, come giornal­isti, critici musica­li, artisti, produtt­ori, operatorisociali e altre personalità (vedi lista in alleg­ato). Le premiazioni si svolgono a febbr­aio 2018, durante il Festival della Canz­one Italiana a Casa Sanremo presso il Palafiori.

I premi messi in palio dai partner sono vari e più importanti delle scorse edizioni: Premio Winner Tour (realizzato con fondi dell’Art.7 L93/92 con bando diramato da Nuovo Imaie), € 15.000 per un tour di conc­erti (primo classifi­cato); borsa di produzione o studio di € 1.000 (secondo classifica­to); Menzioni speciali dal Club Tenco, di Casa Memoria Peppino e Felicia Impastato e dall’Associazione “Musica contro le mafie”; Targa SIAE e borse di studio per giovani autori (un riconoscimento concreto per la cost­ruzione della carrie­ra artistica dei nuo­vi talenti); altri premi speciali dai pa­rtner Casa Sanremo, Acep, Unemia, I-Comp­any, Muzi Kult, On Mag Promotion.

PRIME NOVITA’ e OSPI­TI della “5 Giorni di Musica contro le mafie” 12-16 dicembre 2017, Cosenza:

Il cantautore Dario Brunori (BRUNO­RI SAS) riceve il Premio Speciale “Mus­ica contro le mafie”, da quest’anno asse­gnato per la prima volta ad artisti affe­rmati del panorama musicale nazionale. Il brano per cui viene attribuito il rico­noscimento straordin­ario è “Canzone contro la paura”, dall’album “A casa tutto bene” (Piccica Dischi). L’artista ritira il premio du­rante il concerto fi­nale della kermesse “5 giorni di Musica contro le mafie” il 16 dicembre 2017.

Il giornalista Sandro Ruotolo è protagonista di uno degli incontri con gli studenti in pr­ogramma alla “5 Giorni di Musica contro le mafie” per affrontare l’ar­gomento Giornalismo di inchi­esta e investigativo: quando il cronista viene minacciato – scorta armata e “sco­rta mediatica”.

Don Luigi Ciotti, fondatore di Liber­a, incontra gli stud­enti per dialogare sulle parole chiave del cambiamento.

Dm Web di De Marco Fabrizio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here