Bonus bolletta Gas, Luce e Acqua 2021: automatico

Letture: 3337
R&B Sport


Dal 1º gennaio 2021 è attivo il sistema di riconoscimento automatico dei bonus sociali. In pratica non sarà più necessario inoltrare domanda al Comune per vedersi riconosciuta l’agevolazione.

Pertanto, dal 1° gennaio 2021, i cittadini non dovranno più presentare domanda per la concessione, il rinnovo o ogni altra variazione, per ottenere i bonus per disagio economico relativamente alla fornitura di energia elettrica, di gas naturale e per la fornitura idrica presso il Comune il quale non dovrà accettare più domande.

Scarica: Avviso del Comune di Bisignano
Scarica: Determina ARERA N. 11/DACU/2020 

Ai cittadini/nuclei familiari aventi diritto verranno erogati automaticamente (senza necessità di presentare domanda) le seguenti tipologie di bonus:
 il bonus elettrico per disagio economico
 il bonus gas
 il bonus idrico

Bonus Luce, Acqua e Gas 2021: importi

L’ammontare del bonus elettrico è determinato annualmente da ARERA. Il valore cambia in funzione del numero dei componenti il nucleo familiare e consente di tagliare la spesa annua fino al 20% al netto delle imposte.

Per l’anno 2020 l’agevolazione è pari a:

  • 125 euro per i nuclei con uno o due componenti;
  • 148 euro per i nuclei composti da tre o quattro componenti;
  • 173 euro per i nuclei con più di quattro componenti.

Per quanto riguarda il bonus idrico, questo garantisce la fornitura gratuita di 18,25 metri cubi di acqua su base annua (pari a 50 litri per abitante al giorno) calcolato con riferimento ad ogni componente del nucleo familiare. Mentre bonus gas permette di ridurre del 15% la spesa annua al netto delle imposte.

Per ottenere i bonus per disagio economico, pertanto, sarà sufficiente richiedere l’attestazione ISEE. Se il nucleo familiare rientrerà nelle condizioni che danno diritto al bonus, l’INPS, in conformità a quanto previsto dalla normativa sulla privacy, invierà i dati necessari al Sistema Informativo Integrato (SII), gestito dalla società Acquirente Unico, che provvederà ad incrociare i dati ricevuti con quelli relativi alle forniture di elettricità, gas e acqua consentendo l’erogazione automatica del bonus agli aventi diritto.

Non verrà invece erogato automaticamente il bonus per disagio fisico il quale continuerà ad essere gestito dal Comune. Per l’accesso al bonus per disagio fisico nulla cambia dal 1° gennaio 2021: i soggetti che si trovano in gravi condizioni di salute e che utilizzano apparecchiature elettromedicali dovranno continuare a fare richiesta presso i Comuni e/o i CAF delegati.

I bonus in corso di erogazione al 31 dicembre 2020 continueranno ad essere erogati con le modalità oggi in vigore.