Bocchigliero, minoranza segnala incuria

Letture: 462
R&B Sport

Bocchigliero, restringimento della carreggiata per piante e erbacce.

I consiglieri di Minoranza Filippelli, Marino e Urso segnalano: “La vegetazione spontanea, ogni anno sempre più rigogliosa, ha invaso la carreggiata. La segnaletica stradale è coperta, la visibilità drasticamente ridotta, come ristretta appare anche la stessa carreggiata. E’ questa la fotografia delle arterie di collegamento di Bocchigliero (e per dirla tutta, a scanso di giochi di parole, di fotografie da parte dei cittadini ce ne sono giunte più di una)”, evidenzia il Gruppo di Minoranza.

Le condizioni di incuria sono identiche sia per la SP 255 Bocchigliero-Camigliatello che per la strada che porta al mare, la SP 251 Caloveto-Bocchigliero: praticamente il centro silano versa in uno stato di isolamento sia in inverno che in estate, non c’è stagione che tenga. Adesso, però, lo stato di abbandono muta in pericolo, pure grave, e i rischi non sono affatto trascurabili se di mezzo c’è la sicurezza degli abitanti che si trovano a percorrere queste vie di comunicazione. Cosa aspettano le nostre istituzioni ad arginare queste situazioni di pericolo richiedendovi urgenti interventi di taglio, rimozione e ripulitura delle piante? conferendo anche un’immagine decorosa per l’intero territorio che al momento è protagonista di una brutta cartolina, sia per i residenti che per i turisti. Cristo si è fermato ad Eboli? No, no. Pare invece che si sia fermato nei comuni di Caloveto, Mandatoriccio o, ancora, presso il Lago Cecita. Corre l’obbligo di ribadire, anche questa volta, le nostre continue segnalazioni indirizzate all’Amministrazione Comunale di Bocchigliero che si dimostra puntualmente sorda. A fare da tagliaerba sono le fiancate delle vetture che transitano. Vi pare accettabile? La natura fa il suo corso, si appropria del territorio e lo fa suo; è la mano dell’uomo a dovervi migliorare le criticità”.