Bisignano, sono 48 i contagiati covid

Letture: 5523
R&B Sport

Finalmente il quadro è un po’ più nitido, anche se grave. 48 contagiati, un numero che fa venire i brividi.
Numero per altro scoperto grazie all’interessamento dell’Assessore alla sanità Alessia Prezioso, che si è recata presso l’ASP di Montalto Uffugo: “Grazie alla sinergia creata con i funzionari dell’ufficio stesso, siamo riusciti a districare, con non poca difficoltà, la situazione relativa agli esiti di cui eravamo in attesa.
I numeri dei soggetti positivi, confermati dall’Asp al momento risulta essere 48.
Questi dati, che per noi sono gravi ed allarmanti, presumibilmente sono destinati ad aumentare”.
Quadro allarmante, c’è poco da scherzare. E sappiamo, sapete bene come da tempo linea di questo sito è di una tolleranza zero, ahinoi ancora poco rispettata. Ma torniamo a quanto afferma l’assessore, che con disponibilità ha dichiarato:”Ci siamo già attivati per completare tutti i relativi atti amministrativi e non solo: grazie alla collaborazione dei cittadini che privatamente si sono sottoposti a tamponi, ed hanno avuto esito positivo, stiamo ANTICIPANDO le procedure dell’Asp isolando le persone coinvolte ed effettuando il relativo tracciamento dei contatti.
Vista la gravità della situazione, in attesa delle disposizioni nazionali che a breve dovrebbero essere rese pubbliche, valuteremo immediatamente eventuali altre iniziative locali utili al contenimento del contagio.
Rilanciamo la proposta, già fatta al commissario dell’ASP Bettelini, di fornire, anche attraverso il distretto socio-assistenziale di cui Bisignano fa parte, un supporto amministrativo al Dipartimento di Prevenzione Igiene e Sanità pubblica di Montalto, in modo da abbattere i tempi burocratici che, in questo momento, sono il pericoloso “collo di bottiglia” che sta impedendo ai Comuni di svolgere tempestivamente le attività di isolamento e monitoraggio dei soggetti positivi.”
Si invita tutta la cittadinanza a prestare massima attenzione alle misure di prevenzione, evitando qualsiasi spostamento non strettamente collegato ad attività strettamente essenziali.
Per concludere:”RIBADIAMO a tutti coloro che sono sottoposti a PROVVEDIMENTI DI ISOLAMENTO che è ASSOLUTAMENTE VIETATO allontanarsi dal proprio domicilio e che questa condotta è gravemente pericolosa per la salute pubblica. A loro, ricordiamo che per le esigenze primarie, è attivo il numero 320 3116491 attraverso il quale sarà possibile comunicare in caso di necessità primarie”.