Bisignano in azione: “basta pignoramenti”

Letture: 2130
R&B Sport

NOAIPIGNORAMENTI

  • IL COMUNICATO DI “BISIGNANO IN AZIONE”

Amministrazione comunale «alleata dei cittadini e delle imprese» ?
Diffondere una cultura della legalità è importante per il bene di tutti e pagare le tasse è un dovere di solidarietà, in quanto il pagamento dei tributi è indispensabile per rendere effettive le protezioni sociali.
Lo è innanzitutto dal punto di vista civico, ma lo è anche cristianamente parlando. Nel Nuovo Testamento, Gesù, interrogato se sia lecito o meno pagare i tributi, risponde di rendere a Cesare ciò che è di Cesare e a Dio ciò che è di Dio (cfr. Mt 22,21; Mc 12,17; Lc 20,25).
Ma occorre tenere conto che le misure decise dal governo per contenere la diffusione della pandemia da Coronavirus hanno impoverito le famiglie, soprattutto quelle con reddito da lavoro autonomo. Piú di un terzo dei nuclei familiari dichiara di non avere risorse liquide sufficienti a far fronte alle spese per consumi essenziali della famiglia. Già prima dell’emergenza sanitaria le stesse arrivavano alla fine del mese con difficoltá, negli ultimi mesi, corrispondenti alla fase piú rigida delle misure di contenimento dell’epidemia, oltre la metá degli individui ha subito una riduzione nel reddito familiare, anche tenendo conto degli eventuali strumenti di sostegno ricevuti.
Bisignano in Azione denuncia come, mentre l’amministrazione del governo centrale interviene con l’ emanazione di un decreto che sospende (dall’8 marzo al 31 maggio 2020) l’invio di nuove cartelle e la possibilità per l’Agenzia di avviare azioni di riscossione, per il recupero dei debiti scaduti prima dell’inizio della sospensione, nello stesso periodo, il governo cittadino avvia le procedure esecutive e cautelari, come fermo amministrativo e pignoramento, aggravando la già situazione precaria di numerosi cittadini.
In una fase di contrazione economica come quella a cui anche la nostra Città va incontro, è vitale fare ogni sforzo per evitare che gli effetti sull’economia reale si trasferiscano al settore del credito. Tanto le famiglie quanto le imprese rischiano di vedere significativamente erose le proprie entrate e ciò pregiudica la loro capacità di far fronte ad impegni finanziari pregressi e potrebbe rendere anche difficoltoso l’accesso al credito. Un simile scenario impone la presenza sul territorio di un’ Amministrazione comunale «alleata dei cittadini e delle imprese», in grado di scongiurare questa eventualità.
Bisignano in Azione chiede con forza all’Amministrazione comunale la sospensione, di tutte le procedure esecutive e cautelari avviate nei confronti dei cittadini e di tutte quelle in fase di attuazione. È fondamentale, in questa fase, intraprendere un confronto costruttivo con l’amministrazione finanziaria per individuare i possibili slittamenti dei termini degli adempimenti. Occorrono segnali di attenzione da parte dell’Amministrazione che si faccia carico di una dilazione delle scadenze dei prossimi mesi, per dare un po’ di sollievo a famiglie ed imprese del nostro territorio costretti a confrontarsi con le forti difficoltà causate dall’emergenza determinata dall’epidemia da COVID-19. In questa fase emergenziale, all’interno del dibattito politico, non c’è spazio per le polemiche. In questa fase serve unità e collaborazione istituzionale al fine di aiutare il più possibile la cittadinanza.