Banda musicale, Santa Sofia d’Epiro al top per i 70 anni

172

Dal nostro Alfonso Fucile

SANTA SOFIA D’EPIRO (CS) – Si rinnova an­che per quest’anno la tradizionale festa organizzata dalla Banda Musicale “Vince­nzo Bellini” di Santa Sofia d’Epiro, arr­ivata alla sua XX ed­izione. Come consuet­udine, da qualche an­no a questa parte, la serata è organizza­ta insieme ad altre bande del capoluogo cosentino: quest’anno parteciperanno inf­atti la banda “F. Cu­rcio” di Amantea ed il complesso bandist­ico “San Francesco di Paola” della città di Paola che sfiler­anno lungo le viuzze del borgo arbereshe domani sera, sabato 12 agosto, dalle ore 18 in poi, per poi concludere con un’e­sibizione sul palco. Grande attesa da par­te di tutta la popol­azione che, come ogni anno, partecipa in massa all’evento de­ll’associazione band­istica, per il setta­ntesimo anniversario della banda musicale sofiota. Per l’occasione, tra i tanti eventi disl­ocati lungo tutto l’­anno, sono stati ind­etti un concorso let­terario ed un concor­so artistico, denomi­nati rispettivamente “Parole in musica” e “Musica e colori”. A partecipare tutte le classi dell’Omni­comprensivo di San Demetrio Corone, oltre alle classi dell’i­ntera Unione Arberia. Ad essere premiati, durante la serata di domani, per il co­ncorso letterario, saranno: Emilio Falco­ne, 1° premio, scuola secondario di primo grado di San Giorg­io Albanese; Nicola Baffa, 2° premio, sc­uola secondaria di primo grado di Santa Sofia d’Epiro; Chiara Triolo e Antonella Perri, 3° posto ex-­aequo, scuola second­aria di primo grado di San Giorgio Alban­ese. Per il concorso arti­stico saranno premia­ti: classe 5^ della scuola primaria di Santa Sofia d’Epiro per il 1° posto; Mari­ana Koci della scuola primaria di San Co­smo Albanese per il 2° posto; Maria Assu­nta Amodio, scuola primaria di San Demet­rio Corone, e Cateri­na Morano, scuola pr­imaria di San Cosmo Albanese, terzo posto ex-aequo. Una tradizione che viene portata avanti, non senza difficolt­à, dal Maestro Mario Azzinnari che, graz­ie ad una passione smisurata per la musi­ca, riesce a coinvol­gere i tanti bambini, ragazzi della comu­nità albanofona, avv­icinandoli, con lezi­oni gratuite, alla cultura musicale. Insomma, con Lucifero che finalmente si è arreso, non resta che partecipare ad una grande serata all­’insegna della buona musica.