Balestrieri:”Lascio le indennità e credo nella rivalsa della città”

Letture: 2250
Pierfrancesco Balestrieri: assessore a Bisignano senza…costi

La giunta di cui faccio parte da quattro anni, ha deciso di impugnare la decisione della Corte dei Conti, che intimava al comune di Bisignano di dichiarare il dissesto bocciando il piano di riequilibrio finanziario. Ho deciso di apporre anche la mia firma sul ricorso perché ritengo giusto che la corte dei conti chiarisca definitivamente le responsabilità sulla massa passiva, ma soprattutto e lo dico senza paura di essere smentito, perché non penso che i cittadini meritino di vivere in un comune dissestato, con tutti i problemi e i sacrifici per i cittadini che questo comporta. Qualche giorno fa il commissario del mio partito Rosario Perri, con una nota diffusa alla stampa, chiariva che quest’amministrazione non ha responsabilità sulla voragine debitoria che il comune di Bisignano ha in essere. Visto che ho l’onore di guidare i lavori pubblici da più di 2 anni e so quanti sacrifici abbiamo dovuto fare per garantire i servizi ai cittadini da una parte, e dall’altra, non fare debiti, ritengo giusto che le sezione riunite facciano chiarezza sul punto. In 4 anni non abbiamo fatto una somma urgenza, non abbiamo generato un euro di debiti fuori bilancio e abbiamo iniziato a risanare il comune tagliando gli sprechi. Proprio per questo non posso sentirmi responsabile di questo dissesto finanziario e non sarà con il mio voto che il consiglio lo decreterà. Voglio anche sottolineare che da qui ai prossimi mesi lascerò l’indennità di carica che spetta agli assessori nelle casse del comune affinché non ci sia spazio neanche per ipotizzare ricostruzione fuorvianti da quello che è stato il mio unico e solo intento, quello cioè di fare realmente chiarezza.

Ass. PIERFRANCESCO BALESTRIERI