Asporta sabbia e ghiaia dal fiume, denunciato imprenditore

1449

fiume-inerte.jpgBisignano (Cosenza) – Prelevava furtivamente materiale dall’alveo del fiume Mucone. Per questo motivo, il personale del Nipaf, il Nucleo investigativo di Polizia ambientale del Corpo forestale, del Comando di Acri, ha sequestrato circa novemila metri cubi di materiale e denunciato il proprietario di una ditta di materiale inerte a Bisignano. Nei giorni scorsi, durante un controllo effettuato all’interno del cantiere, a cui hanno collaborato i reparti di Cosenza, Cerzeto e Montalto, è stata accertata la presenza di cumuli di sabbia e ghiaia di diversa granulometria e dei mezzi utilizzati per il trasporto e setaccio del materiale. Dal cantiere c’è una strada che giunge fino all’alveo del fiume Mucone dove sono state rinvenute cospicue e numerose tracce di prelievo del materiale effettuate con mezzo meccanico, oltre a diversi siti di scavo. Operazioni che hanno modificato l’area attraverso profondi sbancamenti limitrofi all’argine. Sequestrati anche un escavatore e un autocarro – Fonte ANSA