Antonello Antonante, una vita per il teatro

Letture: 1074

La scomparsa di Antonello Antonante porta un grave vuoto nel teatro calabrese non solo.

Antonello Antonante

Fece tanto per il teatro regionale e nazionale, fu fondatore del teatro l’Acquario di Cosenza, dando cosi forma e spazio a numerosi artisti nel corso del tempo.

Numerose le sue iniziative, tra le tante da ricordare come fu tra i promotori dell’arrivo a Cosenza, nel 1988, di Dario Fo. Parlando del teatro in una recente intervista dichiarò:”Il teatro mantiene il suo pubblico. Un paradosso che raffigura, come non meglio, il teatro: tante possono essere le cause per cui si dica in crisi, ma, citando Pasolini, ‘il teatro è teatro’”.

Il sindaco di Cosenza, Franz Caruso esprime le sue più sentite condoglianze e dichiara: “Nel giorno della scomparsa di Franco Dionesalvi, registriamo, purtroppo, un’altra grave perdita per la nostra città e per la cultura cosentina , a causa della scomparsa anche di Antonello Antonante, amico e storico fondatore del Centro Rat-Teatro dell’Acquario. Desta stupore e meraviglia che tutto sia accaduto nello stesso giorno, considerato il rapporto di particolare amicizia e di grande collaborazione che è sempre esistito tra questi due nomi importanti della cultura della nostra città. Diventa quasi incredibile credervi. Antonello Antonante, uomo di teatro a tutto tondo, ha attraversato le diverse professioni del palcoscenico: attore, regista, organizzatore, drammaturgo, direttore artistico”