Ammissibile struttura socio assistenziale per oltre 4 milioni di euro

Il sindaco f.f. dott. Damiano Grispo e l’intera amministrazione esprimono soddisfazione per il risultato positivo espresso dall’apposita commissione di valutazione sul progetto per la “costruzione dell’edificio adibito a struttura sanitaria assistenziale nel comune di Bisignano”.
Il progetto si inserisce nelle “iniziative immobiliari di elevata utilità sociale, valutabili nell’ambito dei piani triennali di investimento dell’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro (INAIL)”.

Il Comune di Bisignano, al termine di stretta selezione, risulta fra gli Enti ammissibili per un valore economico dell’iniziativa di euro 4.482.960,57.
Si tratta di un investimento importantissimo mai gestito dall’ente locale, parliamo di quattro milioni e mezzo di euro, per la realizzazione di un edificio da destinare a residenza sanitaria assistenziale con capacità ricettiva fino ad 80 posti letto.
La tempistica di realizzazione dell’intervento, dall’approvazione definitiva, è stimata in circa quattro anni.
La struttura è composta dall’aggregazione di quattro nuclei abitati ciascuno da venti ospiti per una volumetria complessiva di circa mc 8.000.
Il raggiungimento di tale ambito traguardo che, seppure necessita di altri passaggi, è stato possibile proprio perché il comune di Bisignano non si è mai trovato in stato di dissesto finanziario, elemento indispensabile e necessario per poter proporre la manifestazione di interesse progettuale.

Molti comuni non hanno avuto nemmeno la possibilità di partecipare essendosi trovati, negli ultimi dieci anni, in stato di dissesto finanziario.
Un risultato che premia ed evidenzia la gestione politica e di bilancio, nonostante le opposizione si affannano a chiedere pre dissesto e dissesto senza, peraltro alcuna motivazione.
Oggi, se il comune di Bisignano si fosse trovato in dissesto, non avrebbe avuto questa possibilità di servizio, di indotto ed occupazionale.

Comunicato stampa del 15 gennaio 2016

Dm Web di De Marco Fabrizio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here