Allo stadio “Gigi Marulla” in scena la “nona” vittoria casalinga per il Cosenza.

Continua la rincorsa dei Lupi rossoblù verso le zone nobili della classifica. Dopo il pareggio in casa con il Catanzaro e la vittoria esterna contro la Casertana, gli undici di mister Roselli portano a casa l’intera posta contro la Yuve Stabia. Quattro vittorie e un pareggio. È questo il bilancio dei lupi nelle ultime cinque partite. Una vittoria meritata quella di oggi che proietta il Cosenza al terzo posto in classifica e a -2 punti dalla vetta. Il Cosenza ci crede così come i tanti supporters rossoblu (oltre 3.500) presenti anche oggi al “Gigi Marulla”. Una vittoria fondamentale quella dei lupi soprattutto dopo il pareggio interno del Benevento (attualmente al comando con 46 punti) contro il Matera. Senza Caccetta (ancora lontano il suo rientro) e Ciancio (che rientrerà in gruppo settimana prossima) il Cosenza si presenta in campo con il solito e collaudato 4-4-2 con Perina; Tedeschi, Blondett, Di Nunzio, Pinna; Arrigoni, Fiordilino, Statella, Corsi; Arrighini (Parigi 87′), La Mantia (Cavallaro 73′). Con lo stesso sistema di gioco (4-4-2) i Siciliani reduce dalla pesantissima vittoria interna per 6 a 0 contro il Martina Franca. Questi gli undici in campo schierati da Mister Zavettieri: Polito; Cancellotti, Carillo, Polak, Contessa (Liotti 65′); Nicastro, Obodo (Izzillo 73′), Maiorano, Lisi (Gomez 78′); Del Sante, Diop. Partita caratterizzata dal vento che in diverse occasioni ha costretto i giocatori di entrambe le squadre a diversi controlli prima di servire i rispettivi compagni. Primo tempo dominato dai lupi grazie anche al vento che ne ha favorito i passaggi. È il Cosenza infatti al 5′ a farsi vedere in avanti con Arrighini ma il portiere avversario non si fa sorprendere. Occasione che si concretizza al 16′ con Arrighini – servito da Statella – che si presenta davanti al portiere avversario e batte a rete il vantaggio dei lupi. Al 19′ i lupi potrebbero raddoppiare con Blondett sugli sviluppi di un calcio di punizione ma il tiro è di facile presa per il portiere. Il raddoppio avviene al 30′. Arrighini con un passaggio in verticale serve La Mantia che supera il difensore e sorprende il portiere avversario. Si va al riposo senza ulteriori azioni di rilievo. Nella ripresa partono subito forte gli ospiti che agevolati dal vento al primo minuto del secondo tempo accorciano le distanze con Diop che sfrutta al meglio il passaggio alto di Lisi. Al 57′ il Cosenza potrebbe ipotecare il match con Arrighini ma è bravo il portiere a chiudergli lo specchio della porta. Soffrono nel finale gli uomini di mister Roselli che all’87’ vede impegnato il portiere Perina su un calcio di punizione battuto da Gomez. Arriva al 95′ la nona vittoria dei lupi dopo cinque minuti di recupero concessi dal direttore di gara. Da segnalare l’ammonizione per Fiordilino che essendo in diffida salterà la trasferta di Matera. Una vittoria fondamentale quella di oggi che ha portato i lupi a soli 2 punti dal Benevento, con importanti scontri diretti da giocare tra le mura amiche come la sfida contro il Lecce del 24 marzo. Al termine della gara mister Roselli appare soddisfatto della prestazione dei suoi ragazzi che hanno gestito bene il ritorno degli avversari e soprattutro l’incognita del vento che ha condizionato la partita dal primo all’ultimo minuto. Il Cosenza ora è atteso dalla difficile trasferta di Matera. Si attende un’altra prestazione di rilievo per dare fiducia all’ambiente e per continuare a far sognare i tifosi rossoblu.

Massimo Aquino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here