Agape, ad Acri un aiuto per l’autismo rivolto alle famiglie

Letture: 1286

“FAMILIARIZZANDO CON LE EMOZIONI”, è il nuovo progetto organizzato dall’AGAPE – Associazione Autismo Acri rivolto a tutte le famiglie.

L’iniziativa fortemente voluta dall’AGAPE ha lo scopo di coinvolgere l’intera famiglia attraverso due percorsi destinati ai genitori ed ai propri figli. Il Percorso di supporto alla genitorialità nella gestione emotiva familiare ed il Percorso psico-sensoriale-comunicativo per la gestione delle emozioni in età evolutiva.

Il Progetto dell’AGAPE – Associazione Autismo Acri, avrà inizio sabato 25 febbraio 2023, presso la sede dell’associazione, nei locali dell’ex Scuola Monachelle di Acri, in via XXI Aprile. In tutto saranno 8 incontri in cui i genitori ed i loro figli svolgeranno un percorso in parallelo, infatti, negli stessi giorni e negli stessi orari, ogni famiglia svolgerà un lavoro globale, mirato alla loro necessità di esplorazione, di riconoscimento e di regolazione delle emozioni, volto a potenziare le competenze genitoriali e promuovere lo sviluppo emotivo nei bambini e nei ragazzi.

autismo acri
Agape Acri, aiuto per l’autismo alle famiglie

Il progetto si rivolge ad un numero massimo di 7 famiglie con figli dai 6 ai 13 anni.
Il percorso rivolto ai genitori sarà curato dalla Psicologa Adriana Palermo e dall’Assistente analista del comportamento Carmen Romano. Mentre, il percorso rivolto ai minori sarà condotto dalla Neuropsicomotricista Giulia Forte e dalla Logopedista Federica Meda.
Nel corso del laboratorio, il gruppo dei genitori sarà guidato alla familiarizzazione con il mondo emotivo, attraverso colloqui di gruppo a contenuto psicoeducativo ed esercitazioni pratiche.

Impareranno a riconoscere le emozioni personali, a gestire con più efficacia la comunicazione in famiglia ed insegneranno ai loro figli a conoscere se stessi, ad esplorare costruttivamente le loro emozioni ed a sviluppare empatia verso gli altri. Dall’altra parte i bambini ed i ragazzi, mediante giochi ed attività di gruppo lavoreranno nel riconoscimento degli stati emotivi e, attraverso il racconto di storie, mediante suoni e immagini verranno stimolati a favorire una maggiore regolazione dei processi emotivi, ad incrementare la conversazione e lo scambio libero con i pari e dell’alternanza del turno e delle regole conversazionali.

Scopo nobile quello dell’associazione: “Nasciamo nel 2019 dalla forte volontà di alcune famiglie acresi che vivono i disagi e le problematiche legate alla condizione dell’Autismo, attraverso i propri figli. L’AGAPE investe il proprio tempo e le proprie energie per portare avanti delle attività mirate all’inclusione sociale.
L’obiettivo primario è quello di porre l’attenzione e sensibilizzare la collettività sui disturbi dello spettro autistico. La nascita di un bambino con disabilità rappresenta un evento destabilizzante per tutta la sua famiglia, e per poter assimilare ed affrontare la notizia della disabilità fin da subito, occorre intraprendere dei percorsi educativi e sociali, creando una rete di servizi e risorse a supporto delle famiglie”.