Acri: Fu ucciso per furto di noci, un fermo dopo 2 anni

Ucciso per un furto di noci. È quanto emerso dalle indagini dei carabinieri di Rende che stamani, in esecuzione di un provvedimento emesso dalla Procura di Cosenza, hanno sottoposto a fermo di pg Ferdinando Gencarelli, di 50 anni, impiegato all’ufficio tecnico del comune di Acri, ritenuto l’autore dell’omicidio di Natale Sposato, di 35 anni, assassinato il 26 settembre del 2008 ad Acri. Sposato era conosciuto dai suoi compaesani come «Lupin», per la sua propensione a compiere furti di modesta entità anche ai danni di familiari e parenti. Secondo la ricostruzione fatta dagli inquirenti, Sposato, il giorno prima di essere ucciso, avrebbe rubato delle noci in una proprietà di Gencarelli per poi cederle per 15 euro ad un venditore ambulante. Gencarelli, che aveva già subito numerosi furti, il giorno successivo, ha avuto una violenta lite con Sposato e la sera, poco prima di mezzanotte, secondo l’accusa, lo ha ucciso sparandogli due colpi di fucile calibro 12.

Fonte: http://www.leggo.it/articolo.php?id=90969&sez=ITALIA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here