Acque inquinate, Nicoletti chiede le dimissioni dell’assessore Prezioso

Letture: 3052
R&B Sport

COMUNICATO STAMPA
Consigliere comunale Lucantonio Nicoletti
“L’attaccamento alla poltrona fa perdere la Politica. Assessore Prezioso cosa aspetta a dimettersi”

Dopo quasi una settimana di quanto è accaduto la politica non può stare zitta.
La politica deve agire.
Di fronte a questa triste realtà l’Amministrazione Lo Giudice non fa chiarezza.
L’amministrazione Lo Giudice Aveva scelto un percorso di legalità, lealtà, onestà, dirittura morale attaccamento al dovere e al rispetto. Ma attenzione… Tutti questi principi tanto sbandierati si pongono in contrasto con essi.

A Bisignano ormai si può parlare di autonomia politica, di autonomia degli interessi pubblici e collettivi… L’autonomia del politico a Bisignano é solo un accaparramento privatistico della funzione pubblica.
All’interno di questo quadro c’è un dato politico che non può essere ignorato. La politica sana non può ignorare tutto ciò.

Assessore Prezioso devi essere umile, devi dare il buon esempio ai giovani… Per governare si devono rispettare delle regole!
In primis da politico hai degli obblighi morali verso una città.
Da buon politico come ti conosce anche la città, devi delineare in questa situazione i giusti atteggiamenti di condotta,entra in gioco la condotta morale, entrano in gioco qualità come il coraggio l’umiltà la lealtà l’equanimità e il realismo…

Il Sindaco Lo Giudice afferma in un suo comunicato: “qualora le gravissime emergenze dovessero accertarsi come vere, il comune di Bisignano non esiterà a costituirsi parte civile a tutela …” e quindi poi Assessore Prezioso cosa farai visto la delicata situazione che si ripercuote con un grado stretto di parentela?
Sará un atto deliberato dalla giunta comunale …cosa farai ?

Il rispetto è fondamentale alla politica così Come all’etica.
Perché tutto questo attaccamento alla poltrona?
Si evince un forte attaccamento alla poltrona, non possiamo pensare che l’attaccamento alla poltrona fa perdere ogni briciolo di dignità.

Non possiamo non mettere in luce la fama di potere dell’assessore Prezioso pavoneggiando nel rappresentarci con demerito senza responsabilità morale verso la nostra città.