Acqua a singhiozzo, un’estate di siccità

Letture: 1796

CatturaL’acqua d’estate è sempre una sorta di miraggio nella valle del Crati. Varie sono le segnalazioni, di paese in paese, per quanto concerne il mancato servizio idrico, che penalizza notevolmente le famiglie del territorio nelle loro attività quotidiane. D’estate, da queste parti, sembra già un lusso avere l’acqua nelle prime ore del mattino, per poi vederla scomparire ben prima di poter pranzare: una situazione che, spesso, porta a creare gravi disagi nonché alla rabbia della popolazione, costretta a fare i salti mortali. Per chi è senza vasche di recupero o altri sistemi utili ad accumulare riserve idriche spesso si fa veramente dura, in quanto alcuni paesi come Torano Castello (in particolare nelle zone di Sartano e nelle campagne) vengono spesso colpiti da guasti alle tubature o da altri problemi sulle condutture che, pur se segnalati e annunciati tempestivamente, creano comunque disagi e forte imbarazzo in ogni momento. Nel 2015, ancora, non si riesce ad avere un’estate con l’acqua a pieno regime.

masman