III memorial Scuro – Vince circolo Mari

marc III memorial Scuro - Vince circolo Mari
Marcellino Scuro

Terza vittoria di fila per il circolo “Rosmundo Mari” nell’edizione del memorial Marcellino Scuro, dedicato al dipendente comunale scomparso prematuramente tre anni fa.

Gli amici, i parenti e i conoscenti che lo hanno stimato ed apprezzato da tre anni organizzano in suo onore un memorial di calcetto, che si disputa nel quartiere di San Francesco.

Anche quest’anno sono quattro le squadre che hanno partecipato: oltre al circolo “Mari”, il circolo “Peppino Impastato”, e due selezioni formate, rispettivamente, da nipoti e parenti, e l’altra dai dipendenti comunali. Il sorteggio effettuato ad inizio gara porta a sfidarsi nella prima gara il circolo “Mari” contro i nipoti, sconfitti di misura per 2-1.

Nella seconda semifinale si assiste, invece, al tonfo clamoroso del circolo “Impastato” sconfitto per 10-0 dai dipendenti comunali. Molli e abulici su ogni pallone, i giovani del circolo si lasciano trascinare dalla forza fisica degli avversari, che sfruttano la loro superiorità soprattutto nelle fasi d’attacco, dove il pubblico ha assistito a dei “tre contro uno” veramente clamorosi.

Finale inattesa, dunque, ma non per questo meno combattuta. La spunta, come detto in precedenza, il circolo “Mari” che batte i dipendenti per 6-5 al termine di una partita giocata con il coltello fra i detti da ambedue le squadre, desiderose di onorare la memoria di Marcellino al meglio. Spazio, inoltre, per la finalina, con il circolo “Impastato” che conquista il terzo posto battendo ai rigori la selezione dei nipoti.

Nel dopo gara, toccante ricordo lasciato dagli amici di Marcellino che ne hanno ricordato le qualità umane, cui ha fatto seguito la premiazione finale con le coppe per le rispettive squadre e le medaglie per tutti i partecipanti.
Alla fine tutti sono stati vincitori e gli organizzatori sperano per il prossimo anno di raccogliere un maggior seguito di pubblico, sperando anche in giornata meno fredda di quella avuta per questa edizione.

Massimo Maneggio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here