“La Notte Giovane”: non fatevela raccontare!

foto-la-notte-giovane “La Notte Giovane”: non fatevela raccontare! “Bisignano in movimento” non ha sonno e vuol tenere sveglia un’intera città, almeno per una notte – Il calendario segna l’agosto 2014 di un’estate che, per tempo instabile, sembrava non arrivare mai. I paesi limitrofi si sono dati da fare per accogliere gente e farla distrarre dalla routine quotidiana con le loro manifestazioni ed i loro festeggiamenti, aspettando la famosa festa del Sant’Umile a Bisignano, che ogni anno raccoglie residenti e non. La nostra è una città che vuole far bella figura, che non molla le sue tradizioni, ma che, per casse scarse in un periodo di crisi, si è trascurata in campo di manifestazioni. Il 9 giugno 2013, però, un gruppo di giovani volenterosi sono usciti dal loro letargo, sentendo suoni di sveglie sempre più forti e impazienti. Nella sopraccitata data, un gruppo giovane con Lucantonio Nicoletti in veste di presidente, ha deciso di dar vita ad una nuova associazione “Bisignano in Movimento”. Gli oltre 70 giovani impegnati nella nuova realtà socio-politica e culturale, hanno ben pensato di risvegliare un paese dormiente e farlo rimanere sveglio fino all’alba, almeno per una notte. Lunedì 25 agosto “La Notte Giovane” delizierà e accoglierà ragazzi, adulti, anziani, residenti, stranieri e migranti, raccontando la vera Bisignano a partire dalle 21.30 presso il Viale Roma e via Vittorio Veneto, con arte, artigianato, cultura, musica e creatività, ovviamente, il tutto, frutto della laboriosità bisignanese. Ce n’è davvero per tutti, basti pensare alla “C’è Rino Band”, cover di Rino Gaetano, per poi passare a qualcosa che potrebbe interessare un altro tipo di pubblico, “The Hole Band” Dance Revival anni 90, o ancora i giocolieri per i più piccoli e per chi piccolo si ci sente. Non hanno scordato nemmeno l’intrattenimento per i ragazzi che amano la disco, con un dj set aspettando l’alba. Chi poi non sente la crisi, può recarsi ai mercatini per acquistare ciò che più gli piace, e per chi la crisi la sente, può comunque osservare e, in caso di buon prezzo, come sarà, potrà portarsi a casa un ricordino della meravigliosa notte bianca, o notte giovane, trascorsa a Bisignano. Federica Giovinco

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here