Il sindaco: “Nessun invito mandato all’Udc”

1217

graziano-fusaro-udcjpg

La politica continua a tenere banco anche in loco. Dopo la dichiarazione del segretario Udc, Graziano Fusaro che rivendica “piena autonomia gestionale”, a parte quello che succede su scala nazionale, si è aperto un dibattito che sta coinvolgendo tutti i gruppi. Di fatto, precisava Fusaro, su scala locale, “ognuno ha un percorso iniziato che ci porterà a scelte autonome sul territorio”. Tradotto: nessun accordo con l’amministrazione guidata da Umile Bisignano solo come conseguenza di un accordo nazionale fra Casini e Berlusconi. Per Fusaro, in loco, il “prosieguo del cammino intrapreso insieme al Pd ed a tutti i gruppi consiliari di opposizione” è quello da continuare a coltivare.

A stretto giro arriva la dichiarazione del sindaco Umile Bisignano che, molto sbrigativamente precisa come “nessun invito è stato inoltrato all’Udc, la coalizione che guido è granitica e non ha bisogno di sostegno”. Umile Bisignano tiene a precisare anche che, lui guida una coalizione civica che ha al suo interno esponenti di diversi partiti ed ideologia: da sinistra a destra al centro. Infatti dice: “il nostro è un accordo programmatico che va oltre gli schieramenti”. Una coalizione vincente, continua Bisignano visto che “gli elettori, per ben tre volte mi hanno dato ragione”. Quindi l’attuale amministrazione non ha bisogno nè di “stampelle” ne di altri tipi di “accordi”. Intanto, da qualche settimana è nato il club “Forza Silvio rinnovamento, passione e concretezza”. Il club, formato da giovani desiderosi di far politica, nei prossimi giorni definirà gli organigrammi.

Rino Giovinco
su: Gazzetta del Sud del 16/02/2014