Il Palio di Bisignano all’Incontrada di Faenza

In questo momento particolare e pieno di incertezze brilla come non mai l’associazione del “Palio” che da vent’anni, ormai, riesce a stupire i propri concittadini e non, grazie a iniziative e riconoscimenti ormai innumerevoli. Il gruppo del direttore artistico Rosario Turco si è reso già protagonista nel giorno dell’unità d’Italia, stupendo tutti nella piazza del Viale Roma quando gli sbandieratori hanno effettuato la sempre rischiosa “piramide” abbellita dal tricolore. Un’occasione di visibilità e di prestigio, con il museo dell’associazione che ha fornito anche l’elenco delle nascite e delle unioni nel 1861, mentre è stata curiosa la cronistoria del brigante locale Vincenzo Russo, per tutti “Ferrigno”. Il gruppo del “Palio”, intanto, si prepara per un altro evento e aspetta con ansia il prossimo 16 aprile quando a Faenza si svolgerà il terzo raduno nazionale dell’Incontrada. Un evento che ha come obiettivo quello di fare incontrare le varie contrade amiche nel corso di una serata conviviale, per scambiarsi racconti ed esperienze relative alle proprie realtà territoriali. E’ un feeling, quello tra Bisignano e Faenza, già consolidato nel tempo grazie anche al gemellaggio di fine millennio, con due cittadine che spesso si sono confrontate anche per stili di vita e consuetudini sociali. La serata del 16 aprile avrà per tema “le donne di contrada”, e ogni contrada contribuirà a narrare le proprie esperienze, come nel caso del “Palio” che racconterà la storia della prima fantina che difese i colori di una contrada, quella del quartiere “Piano” in una delle classiche giostre cavalleresche.  Sarà una giornata di notevole interesse, con una spruzzata di epoca medioevale che porterà tante belle realtà italiane a incontrarsi per passare una serata lontana dallo stress e a contatto con la natura nel banchetto medievale. Il tutto per poi preparare il ritorno in Francia, che il “Palio” aspetta con ansia per il 24 maggio a Vitry sur Seine, e nella località parigina il gruppo di Rosario Turco vuole ripetere lo stesso exploit ottenuto due anni fa.

Massimo Maneggio

Dm Web di De Marco Fabrizio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here